Serie A: Bologna passa all'89' e fa festa, Brescia ko

Orsolini pareggia rigore di Torregrossa, Bani decide nel finale

 Il Bologna centra la vittoria casalinga che manca dal 15 dicembre, rilanciato dal successo di Ferrara, il Brescia fallisce la disperata ricerca di punti salvezza. Nell'anticipo della 22/a giornata i padroni di casa sfruttano l'occasione di scalare la classifica e respirare aria d'Europa, in attesa delle altre sfide. Occasione alla quale Mihajlovic non è voluto mancare, uscendo dall'ospedale per essere regolarmente in panchina. Centrando l'obiettivo, i rossoblù salgono, provvisoriamente, a -1 dal sesto posto grazie al quarto gol stagionale di Bani, che al 44' della ripresa completa la rimonta avviata da Orsolini e scaccia i fantasmi dell'ennesima partita stregata. In avvio, il Bologna pecca in concretezza, fa la gara, ma non punge. E il Brescia subisce, ma resiste e passa. Il primo tempo è un monologo: Poli e Soriano creano a ripetizione, il tutto nonostante l'infortunio di Sansone (sostituito al 12' dal match winner di Ferrara Barrow) scombini i piani iniziali dei padroni di casa, già privi di Tomiyasu, Dijks e Krejcì. Orsolini si fa murare prima e spara alto poi, Palacio fa peggio facendosi respingere da Joronen a tu per tu, lanciato da Poli dopo un errore di Chancellor e Barrow non trova la porta. Chi sbaglia paga. Così, a sorpresa, a passare sono gli ospiti, che al minuto 36 si presentano sul dischetto del rigore con Torregrossa, dopo un'ingenuità di Mbaye, che sbaglia il tempo dell'anticipo su Dessena e atterra l'avversario: l'attaccante bresciano non sbaglia. I rossoblù si riversano in attacco e pareggiano al 43', quando Mbaye si riscatta parzialmente: il terzino, imbeccato da Soriano crossa dal fondo e Orsolini di destro ristabilisce la parità. Il Bologna ha pure una clamorosa occasione per il sorpasso in pieno recupero, ma Palacio, a porta vuota, cicca il pallone. Nella ripresa cala il ritmo, ma il copione non cambia. Torregrossa si batte, reclama un rigore per un contatto con Denswil, ma il Brescia fatica a trovare giocate di qualità dalla metà campo in su. Il Bologna fa la partita, ma sbatte su Joronen, che al 15' neutralizza la conclusione ravvicinata di Barrow e al 25' si distende per deviare il colpo di testa di Soriano, servito da Poli. Corini prova nell'ultimo quarto d'ora ad aumentare il peso offensivo inserendo Donnarumma, ma è Skov Olsen ad avere sul sinistro la palla buona al minuto 34: conclusione alta. Mihajlovic tenta il tutto per tutto, e a dieci minuti dal 90' passa alla difesa a 3, inserendo Santander per Mbaye e il paraguaiano al 41' sfiora il palo e tre minuti dopo, sugli sviluppi di un corner Barrow centra il pallone sul quale Bani, in spaccata di destro, segna la rete da tre punti che lo conferma difensore goleador e attaccante aggiunto della banda di Mihajlovic. Che spicca il volo.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie