• Le scuse del Sinn Fein per la bomba che uccise lo zio del principe Filippo

Le scuse del Sinn Fein per la bomba che uccise lo zio del principe Filippo

L'ultimo vicerè d'India nel 1979 fu vittima di un attentato dell'Ira in Irlanda

   Il leader del partito repubblicano irlandese Sinn Fein ha ufficialmente chiesto scusa per l'assassinio nel 1979 da parte dei terroristi dell'Ira di Lord Mountbatten, zio del defunto principe consorte Filippo, di cui ieri si sono svolti i funerali a Windsor Castle.
    Mary Lou McDonald, leader del partito che un tempo costituiva l'ala politica dell'Ira, ha dichiarato che l'attentato con una bomba che uccise Louis Mountbatten durante una vacanza con la famiglia a Classiebawn Castle, in Irlanda, "è stato straziante", dicendosi "dispiaciuta".
    Nato come principe Louis di Battenberg, Louis Francis Albert Victor Nicholas Mountbatten, cugino di secondo grado della stessa regina Elisabetta, fu ammiraglio comandante della flotta alleata nel Pacifico e nel 1947 divenne l'ultimo viceré britannico dell'India, supervisionando il processo d'indipendenza dell'ex colonia.

Fu assassinato con una bomba sulla barca con la quale era andato a pescare in mare durante la vacanza irlandese nella contea di Sligo. Il suo funerale solenne fu tenuto nella cattedrale di Westminster. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie