• Di Battista verso l'addio: "Dovevo entrare nel governo ma ci fu il veto Pd"

Di Battista verso l'addio: "Dovevo entrare nel governo ma ci fu il veto Pd"

Rousseau riduce servizi fino a dicembre, mancano le entrate

"Luigi Di Maio mi chiese di entrare nella squadra di governo. Avevo delle perplessità, ma dissi: 'D'accordo per il bene del Movimento, lo faccio'. Poi ci fu un veto del Pd e mi dissero che doveva entrare anche la Boschi". L'ex deputato pentastellato, Alessandro Di Battista, durante la registrazione di 'Accordi e Disaccordi', il talk politico condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi sul Nove tutti i venerdì alle 22.45, racconta per la prima volta un episodio riguardante la formazione dell'ultimo governo

"Il M5s ha dovuto superare altri momenti difficili, e ce la farà anche questa volta". Il messaggio arriva dal ministro degli Esteri Di Maio su Fb. Di Maio esorta a guardare avanti mentre Rousseau riduce i servizi fino a dicembre: mancano le entrate. Dopo aver effettuato il tampone a seguito della notizia del contagio dei senatori Croatti e Mollame, i restanti membri del gruppo M5S a Palazzo Madama sono risultati tutti negativi.

"Se farò il politico 24 ore su 24? Se dagli Stati Generali del M5S dovesse uscire una linea maggioritaria" diversa, "e che rispetterei, evidentemente prenderei delle altre strade". Lo ha detto l'ex deputato pentastellato, Alessandro Di Battista, durante la registrazione di 'Accordi e Disaccordi', il talk politico condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi sul Nove. "Io non ho degli incarichi di governo, per quanto mi riguarda la politica significa solo Movimento 5 Stelle. Per ora è inutile fare una politica dei se e dei ma", ha concluso.

Se mi interessa che questo governo prosegua? "Assolutamente sì", dichiara Di Battista. "Per quanto riguarda un'alleanza strutturale e organica con il Pd - afferma ancora -, questo finirà per indebolire il Movimento 5 Stelle e al ritorno del bipolarismo. Questo sarà estremamente negativo soprattutto per il M5S. Io non volevo il governo con il Pd e suggerii delle alternative che non erano tornare al voto", spiega.

 "Con enorme dispiacere siamo costretti a comunicare che, alla luce dell'attuale situazione economico-finanziaria aggiornata a seguito dell'ultima tranche di versamenti in scadenza nella giornata del 30 settembre, siamo costretti a procedere alla sospensione di alcuni servizi e all'annullamento di attività e/o iniziative programmate per il trimestre ottobre - dicembre 2020." Lo comunica l'Associazione Rousseau sul blog delle Stelle. "In assenza delle entrate previste non risultano ovviamente più sostenibili le spese necessarie per supportare specifici servizi che devono essere quindi ridotti, sospesi o slittati nel tempo", spiega Rousseau.

"Rousseau garantisce l'infrastruttura organizzativa, amministrativa, burocratica, tecnologica e comunicativa, nonché la tutela legale e le attività di formazione necessarie per oltre 2000 eletti e 170 mila iscritti al M5S. Ricordiamo che il meccanismo di sostentamento attraverso il contributo dei portavoce di 300 euro è quello che abbiamo adottato negli ultimi due anni, dopo averne sperimentati diversi nei 13 anni". Lo scrive in una nota sul blog delle Stelle l'Associazione Rousseau. "Continuiamo ad augurarci che nel rispetto di tutti gli eletti che onorano gli impegni e anche degli iscritti, chi ha la responsabilità di far rispettare le regole la eserciti con giustizia ed equità", si legge nel blog.

"Volevo solo dirvi che io sono ottimista. Che il Movimento ce la farà, che con l'aiuto di tutti otterrà di nuovo grandi risultati. Negli ultimi otto anni abbiamo affrontato anche momenti difficili, ma siamo sempre riusciti a rialzarci. Volevo dirvi che ce la faremo, volevo dirvi di non scoraggiarvi, di guardare sempre avanti e mai indietro". Lo scrive in un post su Fb il ministro Luigi Di Maio. "E un abbraccio forte ai nostri candidati sindaco per la responsabilità che hanno deciso di prendersi e per il coraggio dimostrato in queste settimane di campagna elettorale. Avete dato il massimo. Voi avete combattuto e noi al vostro fianco. Vi voglio bene, ci vediamo in piazza", aggiunge Di Maio. Il messaggio arriva all'indomani della sortita di Di Battista sul futuro del movimento. Di Maio esorta a guardare avanti e a sostenere i candidati sindaco "per la responsabilità che hanno deciso di prendersi e per il coraggio dimostrato in queste settimane di campagna elettorale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie