Coronavirus: Sileri: 'passaporto sanitario impraticabile'

Necessaria uniformità su tutto il territorio nazionale. E sui decessi 0 in Lombardia: 'Credo che i dati siano reali'

 L'idea di un passaporto sanitario per la Sicilia e la Sardegna "è ambiziosa ma impraticabile". Lo ha detto Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. "E' necessaria uniformità su tutto il territorio e al momento la vedo molto difficile. Facciamo prima a riaprire lasciandoci questo virus alle spalle rispettando le regole".
    E sui numeri della Lombardia di ieri sul calo dei morti Sileri precisa: nessun sospetto che le Regioni aggiustino i numeri per paura di essere fermati. "No, e non vedo perché dovrebbero farlo. Si tratta di sanità e di persone che muoiono. Credo che il calo dei morti sia reale, vedremo se è davvero zero nel secondo controllo con i numeri che provengono anche dai Comuni perché nei gli ospedali non c'è stato nessun decesso. Spero sia confermato zero". Lo ha detto Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. "In generale i dati di oggi sono più affidabili rispetto a tre mesi fa perché il sistema è ben avviato, si può sempre fare meglio ma credo che i dati sono reali e ben controllati", ha concluso.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie