Mosca espelle dieci diplomatici Usa

Media, lo ha annunciato il ministro degli esteri Lavrov

La Russia proporrà a dieci diplomatici americani che lavorano in Russia di lasciare il Paese: lo fa sapere l'agenzia Ria Novosti citando il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov. Ieri gli Usa hanno annunciato l'espulsione di dieci diplomatici russi. 

La Russia suggerisce all'ambasciatore americano a Mosca, John Sullivan, di recarsi a Washington per consultazioni, fa sapere inoltre Lavrov riportando alcuni aspetti del colloquio di oggi tra il consigliere per gli Affari Esteri di Putin, Yuri Yshakov, e lo stesso Sullivan, invitato al Cremlino. Lo riporta Interfax.   Mosca vieta anche l'ingresso all'Attorney General (Ministro della Giustizia) statunitense Merrick Garland, al capo dell'Fbi Christopher Wray e al consigliere per gli affari interni Susan Rice, ha annunciato il ministero degli Esteri. Nella lista anche il Segretario alla Sicurezza nazionale Alejandro Mayorkas e il capo dell'Intelligence nazionale Avril Haines. Secondo il ministero, questi alti funzionari americani sono stati protagonisti della campagna "anti Russia"

La Russia espellerà anche cinque diplomatici polacchi, ha annunciato sempre il ministero degli Esteri russo, ripreso dalla Tass, all'indomani dell'espulsione di tre diplomatici russi da parte di Varsavia. "A proposito - ha dichiarato il ministero secondo la Tass - abbiamo notato come sia rapida Varsavia a mettersi in sintonia con l'amministrazione Usa domandando che tre diplomatici russi lascino la Polonia. In cambio, cinque diplomatici polacchi saranno espulsi dalla Russia". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie