• Minneapolis: agente arrestata e portata in cella, incriminata per omicidio di secondo grado

Minneapolis: agente arrestata e portata in cella, incriminata per omicidio di secondo grado

Secondo il codice penale, il reato si configura quando una persona "crea rischi irragionevoli e coscientemente corre il rischio di causare la morte o il grave ferimento di qualcuno"

Kim Potter, la poliziotta bianca che ha ucciso il ventenne afroamericano Daunte Wright a Minneapolis dopo aver scambiato apparentemente la sua pistola col taser, sarà incriminata per omicidio di secondo grado.
Secondo il codice penale del Minnesota, il reato si configura quando una persona "crea rischi irragionevoli e coscientemente corre il rischio di causare la morte o il grave ferimento di qualcuno". Lo ha annunciato la procura locale. 

Kim Potter è stata arrestata e portata in cella. Lo riferiscono i media Usa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie