• Coronavirus, L'Oktoberfest non si terrà. In Usa oltre 43 mila morti e 800 mila casi

Coronavirus, L'Oktoberfest non si terrà. In Usa oltre 43 mila morti e 800 mila casi

Presidente della Baviera: Dispiace molto ma sarebbe irresponsabile. Berlino rende "obbligatoria" la mascherina sui mezzi pubblici. Tornano a salire i casi in Russia. Annullata la corsa di tori a Pamplona. In una prigione dell'Ohio quasi 2 mila positivi

Il bilancio dei morti per coronavirus NEL MONDO ha raggiunto quota 170.418. Sono oltre 2.500.000 i casi secondo i dati della John Hopkins University

Negli STATI UNITI i morti per coronavirus hanno superato i 43 mila (43.200 per l'esattezza) mentre i casi positivi sono oltre quota 800 mila (804.194). Sono gli ultimi dati della Johns Hopkins University. Una prigione dell'Ohio sta diventando il più grande focolaio di coronavirus degli Stati Uniti: al Marion Correctional Institution sono risultati positivi 109 dipendenti e 1828 detenuti (tre quarti della popolazione carceraria dello Stato), un numero piu' alto di quello di una industria della lavorazioni delle carni in South Dakota e della portaerei Roosevelt a Guam. Complessivamente nei penitenziari dell'Ohio ci sono 2400 casi tra i reclusi e 244 tra lo staff, ossia il 20% del totale.

La crisi coronavirus tende a migliorare lentamente nello Stato di New York, dove nelle ultime 24 ore sono lievemente diminuiti i ricoveri (1.308 contro 1.380 del giorno prima) e il loro numero complessivo (16.076, il giorno prima erano 16.103). Lo ha riferito il governatore Andrew Cuomo nel suo briefing quotidiano. In calo anche gli intubati (oltre 100 in meno, ieri invece solo 32), ma il numero dei morti è aumentato, anche se di poco: 481 contro i 478 del giorno prima. "Abbiamo pagato un prezzo incredibile per controllare questa bestia", ha detto riferendosi al virus.

E' stato trovato un accordo in Usa per circa altri 500 miliardi di dollari di aiuti nell'emergenza coronavirus. Lo riferisce la Cnn. Gran parte della somma è destinata alle piccole e medie imprese colpite dalla crisi, ma sono previsti fondi anche per gli ospedali, gli Stati e il rafforzamento dei test. Un primo voto è previsto oggi in Senato alle 16 (le 22 in Italia).

GERMANIA - Il presidente della Baviera, Markus Soeder, ha annunciato che "l'Oktoberfest quest'anno non si terrà". "Fa male, dispiace molto, ma quest'anno non è un anno normale", ha spiegato Soeder. Ai tempi del coronavirus "sarebbe irresponsabile" tenere una festa popolare del genere, ha sottolineato. Intantok, il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, rispondendo a una domanda sulle vacanze estive, ha detto che continueranno ad esserci "limitazioni di movimento" a causa del coronavirus, e su questo "è meglio non farsi illusioni". Maas ha auspicato anche un ripristino delle frontiere aperte e di Schengen il prima possible, ma secondo lui non ci sarà "una normale stagione estiva con spiagge e rifugi di montagna pieni". Berlino, come la maggioranza degli altri Land tedeschi, rende "obbligatoria" la mascherina per salire sui mezzi pubblici dal 27 aprile. Lo ha annunciato il sindaco Michael Mueller. La misura si rende necessaria, ha spiegato, perché "non è possibile garantire la distanza di alcuni metri tra le persone". Dieci Stati regionali sui 16 hanno deciso questo obbligo per contrastare la diffusione del coronavirus.

SPAGNA - A causa della pandemia la città di Pamplona ha deciso di annullare le famose celebrazioni di San Fermin, previste a luglio, dove la corsa di tori di solito attira decine di migliaia di turisti. 'Il consiglio comunale ha preso questa decisione unanimemente, tenendo conto che la lotta contro il Covid-19 è diventata una priorità globale e che non vi è altra eventuale possibilità per eventi internazionali', si legge in una nota del municipio. In Spagna sono 430 i morti nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Sanità. In totale le persone decedute sono 21.282, mentre i contagiati sono 204.178 e i guariti 82.514. Lunedì prossimo verranno ridotte ulteriormente le misure di isolamento per il coronavirus. Il governo - rende noto El Pais - ha annunciato che dal 27 aprile i minori di 14 anni potranno uscire con un genitore per le "attività essenziali" come andare al supermercato, in farmacia o in banca. Nel Paese, in lockdown almeno fino al 9 maggio, la settimana scorsa il governo ha avviato una prima fase di allentamento delle restrizioni, consentendo la riapertura di alcune attività produttive.

Lieve calo del numero dei decessi in FRANCIA nelle ultime 24 ore, con un totale - fra ospedali, case di riposo e istituti per disabili - che è salito a 20.796 decessi. Lo ha annunciato il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon. Continua il trend positivo nel numero dei ricoverati - oggi sono 478 in meno di ieri (30.106 in tutta la Francia) - e dei pazienti in rianimazione (5.433, 250 in meno di ieri).

In BELGIO nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 170 morti a causa del coronavirus. Lo ha annunciato oggi il virologo Emmanuel Andre. Le persone morte negli ospedali sono state 89, mentre 80 nelle case di riposo. Tuttavia, ''i decessi sia nelle case di riposo sia negli ospedali stanno calando'', ha detto.

Nei PAESI BASSI, il governo ha deciso di riaprire le scuole elementari l'11 maggio, secondo quanto riferisce RTL Nieuws. Anche le misure sportive per bambini e giovani saranno allentate. La maggior parte delle misure di protezione contro la diffusione del coronavirus imposte dalle autorità è stata prorogata fino a mercoledì 20 maggio. La revoca o l'estensione di queste misure sarà decisa una settimana prima della sua applicazione.

Nuova impennata del numero di morti da coronavirus registrati nel REGNO UNITO nelle ultime 24 ore, dopo il consistente calo dei due giorni scorsi: lo rende noto il ministero della Sanità, con altri 823 decessi nei soli ospedali, quasi il doppio di ieri, appena una cinquantina meno di venerdì e 160 meno rispetto al record assoluto giornaliero - britannico ed europeo - del 10 aprile. Il totale censito dei decessi sale a 17.337, mentre i contagi diagnosticati sfiorano 130.000, con una curva d'incremento in flessione attorno a 4300 al giorno.

Scatteranno da giovedì i primi test sperimentali sull'uomo per il vaccino anti coronavirus sostenuto dal governo britannico e attualmente allo studio del team di ricercatori dell'Università di Oxford. Lo ha annunciato Matt Hancock, ministro della Sanità nella conferenza stampa di Downing Street sull'emergenza. Conferenza stampa nella quale Hancock ha sottolineato il numero ancora elevato di morti nel Regno e ha insistito sulla necessità di proseguire per ora col lockdown.

Un nuovo omaggio a quanti in Italia (e nel mondo) sono impegnati nella lotta contro il coronavirus arriva dai pompieri britannici. La Fire Brigades Union, sindacato che riunisce circa 45 mila vigili del fuoco nel REGNO UNITO, ha realizzato un video in cui il personale sparso in tutto il Paese canta 'Bella Ciao' in italiano: un montaggio di voci e suoni con un messaggio di solidarietà, "siamo con voi", rivolto in primo luogo ai "fratelli e sorelle" pompieri in Italia. "La nostra è una famiglia senza confini", spiega il vigile del fuoco che parla all'inizio, in un breve messaggio introduttivo che riassume le ragioni di questa iniziativa fatta per incoraggiare anche la Gran Bretagna alle prese con l'epidemia. La canzone dei 'firefighters' si chiude con un invito: "Siate forti, abbiate cura di voi, prendetevi cura l'uno dell'altro e prendetevi cura delle nostre comunità".

Il presidente della REPUBBLICA CECA, Milos Zeman, si è detto favorevole alla chiusura delle frontiere per un anno. 'Desideriamo che la gente eviti di recarsi nei paesi dove il virus non è ancora sotto controllo', ha detto lunedì.

In DANIMARCA ieri lunedì è scattato un ulteriore allentamento delle restrizioni per il coronavirus ed hanno riaperto parrucchieri, dentisti, scuole guida, ma anche saloni di massaggi e di tatuaggi. Nei saloni da parrucchiere, i clienti dovranno disinfettarsi le mani all'ingresso e indossare un camice monouso.

La SVEZIA ha riportato il numero più alto di vittime in 24 ore, 185, a causa del coronavirus. In totale i decessi sono 1.765, oltre 15.300 i contagiati. Lo rende noto il Guardian. I dati confermano che la Svezia è il Paese del Nord Europa più colpito dall'epidemia. Ciononostante, le autorità continuano a tenere il Paese sostanzialmente aperto, affidandosi alla responsabilità dei cittadini per il rispetto del distanziamento sociale.

In RUSSIA tornano a salire i casi di coronavirus, con 5.642 nuovi contagi individuali nelle ultime 24 ore, arrivando a un totale di 52.763. Lo fa sapere la task force nazionale. Ieri i casi registrati erano stati infatti 4.268.

ISRAELE - I casi positivi di coronavirus in Israele sono saliti oggi a 13.883, mentre i decessi hanno raggiunto la cifra di 181. Lo ha reso noto il ministero della sanità. I malati gravi sono 142 (5 per cento in meno rispetto a ieri), e 113 di essi sono in rianimazione. Le guarigioni sono adesso salite a 4.353. Anche oggi, come negli ultimi giorni, il numero dei nuovi contagi è stato inferiore a quello delle guarigioni.

La CINA registra 11 nuovi casi, di cui 4 importanti e 7 domestici, individuati nelle province di Heilongjiang e Guangdong. Secondo i dati aggiornati all'intera giornata di lunedì, la Commissione sanitaria nazionale ha riferito che non sci sono stati nuovi decessi.

SINGAPORE estende le misure anti-Covid19 dal 4 maggio al primo giugno. E' quanto ha annunciato il premier Lee Hsien Loong sul lockdown parziale, che prevede lo stop temporaneo a scuole e molti luoghi di lavoro. Il ministero della Salute ha annunciato oggi altri 1.111 casi di coronavirus, a 9.125 totali, per il secondo giorno di fila sopra quota 1.000, dopo i 1.426 record di ieri.

SIERRA LEONE - Una guardia del corpo del presidente del Paese, Julius Maada Bio, è risultata positiva al coronavirus. Lo ha detto lo stesso presidente in un messaggio alla nazione, aggiungendo di essere in buona salute assieme ai suoi familiari, nessuno dei quali ha mostrato sintomi del virus. Il Paese conferma a oggi 43 casi di Covid-19.

TANZANIA - Un parlamentare della Tanzania di cui non è stato specificato il nome è risultato positivo al coronavirus, causando richieste di sospensione delle sedute in corso. Lo riportano i media locali.

In BRASILE almeno 7 indios sono morti in Amazzonia a causa del coronavirus, una malattia che può causare conseguenze 'molto gravi' se continuano le invasioni di gruppi illegalli nelle riserve, hanno affermato rappresentanti delle entità legale alle popolazioni indigene.

 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie