Cina a Trump, 'il nemico è il Covid-19 non noi'

Invece del gioco delle colpe, Usa si concentrino sulla pandemia

Resta alta la tensione Usa-Cina sull'emergenza Covid. Altolà di Pechino che invita Washington a "rendersi conto che il Covid-19 è il nemico, non la Cina". Così il portavoce del ministero degli Esteri Geng Shuang, in risposta all'ipotesi del presidente Donald Trump di invio di un team in Cina per indagare sull'origine della pandemia da coronavirus, ventilando misure corrispondenti in caso di responsabilità.

Pechino esorta poi i politici statunitensi come Peter Navarro a "smettere di diffondere voci inseguendo il gioco dell'incolpare altri e a concentrarsi sulla lotta alla pandemia negli Usa", ha osservato Geng in conferenza stampa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie