Economia
  • Confcommercio: crollo dei consumi nel 2020, persi 126 miliardi di euro

Confcommercio: crollo dei consumi nel 2020, persi 126 miliardi di euro

Circa 2.000 euro a testa, -60% della spesa dei turisti stranieri

"Con un calo complessivo dei consumi dell'11,7%, pari ad oltre 126 miliardi di euro, il 2020 ha registrato il peggior dato dal secondo dopoguerra, un dato su cui pesa la riduzione del 60,4% della spesa dei turisti stranieri, pari ad una perdita di circa 27 miliardi di cui 23 concentrati prevalentemente nelle regioni del Centro-Nord, con Lazio e Toscana in testa". E' quanto emerge dal rapporto di Confcommercio sui consumi 2019-2021 e nel quale si sottolinea che il crollo della domanda ha comportato, mediamente, "una perdita di oltre 2.000 euro a testa" rispetto al 2019, riportando i consumi "ai livelli del 1995".

La perdita di consumi ha avuto andamenti differenziati sul territorio: il Nord e il Centro risultano le aree più penalizzate (Veneto e Valle d'Aosta le regioni con le maggiori perdite di consumi pari ad oltre il 15%), mentre il Sud ha registrato dinamiche lievemente meno negative, spiega il rapporto di Confcommercio. In questi ultimi due mesi del 2021, tuttavia, "le riaperture delle attività e il venir meno di molte restrizioni alla mobilità" hanno determinato un incremento dei consumi (+14,2% a maggio) consolidando il recupero del Pil (+2,9 a giugno).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie