Con la crisi la dieta mediterranea 'tira la cinghia'

Nei primi due mesi giù spesa pesce e verdure, si salva solo il vino

La 'spending review' del carrello della spesa ha assestato un duro colpo anche alla 'dieta mediterranea': nel primi due mesi dell'anno rispetto allo stesso periodo del 2013, secondo la Coldiretti, sono calati del 5% gli acquisti della pasta, -4% di olio extravergine, - 7% pesce, verdura fresca (-4 per cento).  I prodotti base della dieta mediterranea - sottolinea l'analisi della Coldiretti - sono quelli che hanno maggiormente subito il taglio della spesa alimentare, in calo in media del 2 per cento. In controtendenza solo il vino che registra un aumento della spesa del 3% a fronte però di un calo nel numero di bottiglie acquistate.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie