Cronaca
  1. ANSA.it
  2. Cronaca
  3. Tornano i no vax. Tensione a Milano, manifestanti arrivano in piazza Duomo

Tornano i no vax. Tensione a Milano, manifestanti arrivano in piazza Duomo

Violato il divieto del Comitato dell'ordine pubblico

Al grido di "giù le mani dai bambini" i no vax e i no pass ieri sono tornati in piazza contro le scelte del governo e contro l'ipotesi di estendere i vaccini anti covid alla fascia 5-11 anni in diverse città italiane. Da Roma a Milano - dove c'è stato qualche momento di tensione con i manifestanti che hanno violato il divieto e sono entranti in piazza Duomo - da Gorizia a Napoli, da Firenze a Novara, è stato il primo sabato di protesta con le nuove regole contenute nella direttiva che il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ha inviato ai prefetti per evitare che le manifestazioni tocchino le zone più centrali delle città, come il quadrilatero della moda a Milano o piazza del Popolo a Roma.

La manifestazione più nutrita è stata quella di Milano, dove in migliaia si sono ritrovati nella piazza dell'Arco della Pace rispondendo al richiamo di Robert Kennedy jr, terzogenito di Bob Kennedy e nipote di JFK, e dalla sua associazione Children's Health Defense. Al termine dell'iniziativa all'arco della Pace si sono verificate le tensioni: nonostante il divieto di raggiungere Piazza Duomo, deciso dal Comitato dell'ordine pubblico che ha stabilito di chiuderla a qualsiasi evento non autorizzato fino al 9 gennaio, un gruppo di manifestanti è riuscito a entrare dopo aver aggirato il cordone delle forze dell'ordine mischiandosi alle centinaia di milanesi che stavano passeggiando. C'è stato qualche minuto di tensione con i manifestanti e le forze di polizia in tenuta antisommossa che si sono fronteggiati fino a quando polizia e carabinieri hanno ripreso il controllo della piazza.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno identificato 91 persone, arrestandone tre e denunciandone al momento due al termine della manifestazione No Green pass di ieri, a Milano. Gli arrestati sono un 18enne accusato di resistenza a pubblico ufficiale in piazza Duomo, un 38enne piacentino, con precedenti di polizia, arrestato in piazza Beccaria per resistenza e minacce, e un 30enne milanese (con precedenti), per resistenza e lesioni a un funzionario di Polizia in piazza Duomo. Un 51enne e un 40enne, entrambi milanesi, sono stati denunciati, per resistenza a pubblico ufficiale il primo, e per manifestazione non preavvisata e il porto di un coltellino il secondo. Tra i provvedimenti della Polizia, infine, ci sono dieci contravvenzioni comminate per occupazione di aree urbane con contestuali ordini di allontanamento, due avvisi di avvio procedimento per l'emissione da parte del questore Giuseppe Petronzi di un avviso orale e di un foglio di via obbligatorio e un'elezione di domicilio per resistenza a pubblico ufficiale. Sono al vaglio della Questura le posizioni delle altre persone identificate per l'eventuale denuncia.

Con lo slogan "Noi siamo il popolo delle piazze d'Italia" è iniziata ieri al Circo Massimo, al centro di Roma, la manifestazione contro il Green Pass. I primi gruppi di manifestanti con palloncini bianchi, azzurri e bandiere tricolore hanno raggiunto l'area del sit-in. "Non siamo rivoluzionari, siamo conservatori delle nostre libertà e oggi ci riuniamo in tante piazze italiane - ha detto una manifestante al megafono -. Non diciamo 'no Green pass' ma 'via Green pass'. Non cediamo alle provocazioni ma facciamo un inno alla vita. Siamo il movimento ondulatorio che cambierà la realtà delle cose".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie