• La madre di Marco Vannini porta fiori al figlio, 'tragedia senza vincitori'

La madre di Marco Vannini porta fiori al figlio, 'tragedia senza vincitori'

La donna al cimitero dopo le condanne confermate dalla Cassazione

 "In questa tragedia non ci sono vincitori ma solo vinti ed il primo proprio Marco". E' quanto afferma la signora Marina Conte madre di Marco Vannini, tramite il suo legale Celestino Gnazi. Questa mattina la mamma e il papà del ventenne morto nel 2015 a Ladispoli si sono recati presso il cimitero di Cerveteri per portare fiori sulla tomba del ragazzo.

Un gesto annunciato ieri dopo che la Cassazione ha ribadito la condanna a 14 anni per Antonio Ciontoli e quella a 9 anni e 4 mesi inflitta ai due figli di Ciontoli, Martina (all'epoca fidanzata di Marco) e Federico e alla moglie Maria Pezzillo.

"Una storia in cui sono vinti anche i genitori di Marco - aggiunge il legale - e l'intera famiglia Ciontoli. Spero per loro che adesso si apra un percorso che gli faccia assumere le responsabilità di quanto hanno compiuto". Per il legale dei Vannini questo è un momento di "profonda tristezza".
   
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie