• Appalto per le mascherine da 1,25 miliardi, sequestri per 70 milioni

Appalto per le mascherine da 1,25 miliardi, sequestri per 70 milioni

Otto indagati in un'inchiesta sulle maxi-commesse a consorzi cinesi

La Guardia di Finanza sta eseguendo un decreto di sequestro preventivo per 70 milioni nell'ambito di un'indagine della procura di Roma sull'affidamento complessivo di 1,25 miliardi fatto dal Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri a 3 consorzi cinesi per l'acquisto di 800 milioni di mascherine avvenuto attraverso l'intermediazione di alcune imprese italiane.

E vi sono otto persone indagate dalla Procura di Roma nell'inchiesta relativa alle maxi commesse di mascherine comprate dalla Cina durante la prima fase della pandemia Covid. Il dato emerge dal decreto di sequestro preventivo urgente emesso oggi dalla Procura ed eseguito in contemporanea con quello del gip.

    Nel registro degli indagati figurano l'imprenditore Andrea Vincenzo Tommasi, a capo di una della società coinvolte nell'indagine, il giornalista, ora in aspettativa, Mario Benotti, Antonella Appulo, Daniela Guarnieri, Jorge Edisson Solis San Andrea, Daniele Guidi, Georges Fares Khozouzam e Dayanna Andreina Solis Cedeno.

Nel procedimento sono coinvolte quattro società: la Sunsky srl, Partecipazioni Spa, Microproducts It Srl e Guernica Srl. Nei confronti degli indagati le accuse sono, a secondo delle posizioni, traffico di influenze illecite, riciclaggio, autoriciclaggio e ricettazione.

    Il valore complessivo dei due provvedimenti di sequestro preventivo è di 69,5 milioni di euro. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie