• Coronavirus: c'è in giro epidemia di ignoranza, a Piazza Vittorio a Roma spunta opera street artist Laika

Coronavirus: c'è in giro epidemia di ignoranza, a Piazza Vittorio a Roma spunta opera street artist Laika

Raffigura la ristoratrice cinese Sonia in tuta bianca, "dobbiamo proteggerci"

Negli esercizi commerciali entrano poche persone, i ristoranti  sono piuttosto vuoti e in generale si respira un'aria di crisi: nella Chinatown di Roma, all'Esquilino, si fa i conti con l'emergenza coronavirus e con la fobia per tutto ciò che è asiatico. In Via Principe Amedeo all'ingresso del mercato coperto di Piazza Vittorio è comparso un murales che invita a solidarietà e a non aver paura di contagio per il solo fatto di essere cinesi. Al centro la figura di una donna cinese, con le fattezze di una persona molto nota nel quartiere e non solo, Sonia, proprietaria del ristorante di Via Bixio, Hang Zhou, popolare in tutta Roma e da sabato decisamente vuoto. Nell'opera di street art Sonia indossa una tuta bianca e nella vignetta c'è scritto: "c'è in giro un'epidemia di ignoranza...dobbiamo proteggerci". In mano una scodella di riso e un cartello #JeNeSuisPaSunVirus". L'opera è della street artist /attacchina (come si definisce lei stessa), Laika, già nota in città per i murales sull'ex calciatore della Roma Daniele De Rossi, ma anche su Matteo Salvini. 

IL REPORTAGE - Nella Chinatown di Roma, 'paura ingiustificata' FOTO e VIDEO

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie