Terremoto: Tolentino, da ex scuola appartamenti al posto Sae

Intervento da 480mila euro, 4 alloggi consegnati da sindaco

(ANSA) - TOLENTINO, 19 DIC - Da una ex scuola rurale, in parte abbattuta e ricostruita, ricavati appartamenti per la sostituzione delle Soluzioni abitative in emergenza (Sae) per terremotati. E' accaduto a Tolentino dove il sindaco Giuseppe Pezzanesi ha consegnato ufficialmente gli appartamenti nell'ex scuola rurale di Paterno. Il taglio del nastro con la benedizione dell'edificio da parte di Padre Gabriele Pedicino, Priore della Basilica di San Nicola e della Comunità Agostiniana e il saluto del sindaco. Durante la cerimonia sono state consegnate le chiavi alle quattro famiglie, aventi diritto ed entrate in graduatoria, che avevano perso la loro casa a seguito del sisma del 2016. "Cominciamo a vedere i frutti del nostro lavoro - ha detto il sindaco - Oggi consegniamo altri quattro appartamenti a cui si aggiungeranno quelli di Borgo Rancia". L'intervento ha riguardato l'intero edificio. Rifatte completamente anche le fondamenta. Sottoposto a vincolo in quanto ex scuola rurale, il fabbricato, pur mantenendo la sua forma originaria come le finestrature, è stato adeguato alle ultime normative, sia per l'antisismica sia per la coibentazione interna. Situato a pochi chilometri dal centro città, è perfettamente inserito ne comparto abitativo rurale di contrada Paterno. Si affaccia verso i Monti Sibillini: due appartamenti sono al primo piano, due al secondo, a cui si aggiungono le soffitte nel sottotetto. A breve verrà montato anche l'ascensore per il completo abbattimento delle barriere architettoniche. Le abitazioni hanno varie metrature e si adattano alle esigenze di nuclei familiari con più persone. La spesa dei lavori ammonta a 480 mila euro a cui vanno aggiunte le spese tecniche e gli oneri di legge. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie