Ceriscioli, ripartire da turismo

Scommettere su voglia cittadini di uscire e rimettersi in moto

(ANSA) - ANCONA, 9 APR - Appena sarà finita l'emergenza coronavirus, "la prima cosa da fare" per le aree del terremoto del 2016, secondo il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli sarà "ripartire da dove eravamo rimasti sul piano del turismo, appena si può". Il governatore lo ha detto durante una conferenza stampa in streaming, dedicata al tema della ricostruzione posi sisma. Ceriscioli ha ricordato il rilancio turistico successivo alla Sars del 2003 e i dati positivi del comparto prima della pandemia, grazie anche ad un finanziamento straordinario di due milioni di euro, con il progetto Marche Bike. "Può sembrare strano parlarne ora - ha aggiunto -, ma sono sono convinto che la gente vorrà uscire fuori di casa. Bisogna spingere su quell'area bellissima con la leva della bicicletta, scommettere sulla voglia che avranno i cittadini di rimettersi in moto. E bisogna essere pronti a cogliere quella spinta" con nuovi finanziamenti.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie