Dalla costa all'interno, scambio turisti per resistere

Olbia e Ollolai siglano gemellaggio per vacanze di prossimità

DI MARIA GIOVANNA FOSSATI

Le vacanze nelle spiagge della Gallura e il turismo esperienziale nei vicoli di uno spopolato paesino della Barbagia, Ollolai. Nel 2018 questo piccolo centro ha scommesso e vinto la sfida per attrarre nuovi abitanti con il progetto delle case a 1 euro, diventate persino il set di un reality show della Tv olandese. Ora con l'emergenza Covid che sta mettendo in giniocchio l'economia di tutta la Sardegna, arriva il connubio costa-interno, un progetto di interscambio turistico che vede alleati i messo i Comuni di Olbia e Ollolai, con il sostegno e la promozione dell'assessorato regionale al Turismo.

I due sindaci, Settimo Nizzi ed Efisio Arbau, hanno già concordato la sottoscrizione di un protocollo di intesa per dare gambe al progetto "Turismo intelligente, possibile e sicuro", con l'impegno reciproco di stanziare 10mila euro ciascuono per promuovere soggiorni estivi nelle attività ricettive dell'altro. "In questa difficile stagione siamo pronti a sperimentare un modello di collaborazione turistica tra comunità costiere e paesi dell'interno - spiega all'ANSA il sindaco di Ollolai Efisio Arbau - Da noi proporremo un pacchetto già venduto con successo al turismo olandese: offriamo tranquillità e benessere, percorsi esperienziali per imparare a fare il pane, ad intrecciare l'asfodelo e realizzare i cesti o fare il formaggio. Per i bambini abbiamo l'orto botanico, il Planetario e tanti giochi antichi".

Galeotto per l'arrivo degli olandesi a Ollolai era stato il progetto lanciato dal sindaco che aveva da subito scommesso sulla rinascita del piccolo borgo: vendere le vecchie case a 1 euro per ripopolare il paese a una sola condizione, che venissero ristrutturate e abitate. Una proposta che favorì l'incontro con i produttori del reality messo in onda poi dalla tv Rtl: cinque tra le coppie dalla trasmissione avevano scelto di vivere stabilmente a Ollolai.

"Gli scambi con l'Olanda sono ancora molto attivi - sottolinea Arbau - ma la pandemia sta rallentando gli spostamenti. Per questo abbiamo messo su il progetto con Olbia che ci consente di lavorare sul segmento del turismo interno e sui pochi vacanzieri che arriveranno. Ollolai è un paese piccolo - ammette il sindaco - ma ci siamo attrezzati: abbiamo 60 posti letto in B&B, diversi agriturismi e ristoranti e vari gruppi attivi sul territorio che insieme alla Proloco curano l'organizzazione dei nostri eventi".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie