Cciaa: a Treviso-Belluno record uso "cassetto imprenditore"

Circa 24 mila aziende hanno fatto ricorso al servizio gratuito

(ANSA) - TREVISO, 05 MAG - Sono 23.782 le imprese delle province di Treviso e Belluno iscritte alla Camera di Commercio ad utilizzare il "cassetto dell'imprenditore", un servizio gratuito che consente di attingere attraverso canali digitali i documenti con i dati più significativi delle aziende stesse per condividerli in tempo reale con la Pubblica amministrazione e con partner, clienti, fornitori, banche, professionisti.
    Il dato, reso noto oggi dall'ente camerale, rappresenta poco più del 23% dei soggetti, quota che rende la Cciaa di Treviso e Belluno la prima in Italia fra le 14 con oltre 100 mila iscritti e la settima in assoluto.
    "Esorto le restanti 78.585 imprese a fare altrettanto e a non aspettare ancora - ha detto il presidente, Mario Pozza - perché in una economia forte come la nostra, non si può non sfruttare gli strumenti del digitale che la Cciaa mette a disposizione, ancora di più, oggi, in un momento cosi difficile dato dalla pandemia".
    In Italia il servizio ha visto aderire tutte le diverse forme di impresa, con alcuni importanti cluster economici quali le società di capitali e le imprese individuali che rappresentano il 79% delle attivazioni. Rispetto al periodo pre-covid, l'esplosione dell'emergenza sanitaria ha visto raddoppiare le adesioni e quadruplicare la frequenza media degli accessi giornalieri al cassetto digitale - passati da 1.500 a 7.300 - triplicando quelli mediante Spid. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie