Unioncamere:roadshow virtuale per presentare Patto Export

Algieri:momento fondamentale indirizzare sostegno Made in Italy

(ANSA) - CATANZARO, 15 SET - Settima tappa in Calabria e Campania del ciclo di roadshow virtuali dedicati alla presentazione del Patto per l'Export, organizzati dal Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale (Maeci), dall'Agenzia Ice e Sace Simest, in collaborazione con la Conferenza delle Regioni e Unioncamere. Lo rende noto un comunicato di Unioncamere Calabria.
    "I rappresentanti del Maeci, delle due regioni, delle Agenzie, di Promos Italia e di Unioncamere Calabria - è detto in un comunicato - hanno illustrato alle aziende partecipanti la strategia di sostegno pubblico alle imprese che operano o intendono inserirsi nei mercati internazionali attraverso risorse straordinarie messe a disposizione dal Governo per imprimere al sistema produttivo un nuovo slancio. Il 'Patto per l'Export', sottoscritto tra il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministro dello Sviluppo Economico, il Ministro dell'Economia e delle Finanze, la Ministra delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministro dell'Università e della Ricerca, il Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, il Ministro dell'Innovazione Tecnologica e della Digitalizzazione e gli altri membri della Cabina di Regia ed i rappresentanti del mondo imprenditoriale italiano, segna l'avvio di un nuovo metodo di lavoro, basato su tre principi: creazione di un punto di riferimento istituzionale unitario, al servizio del Sistema Paese; coordinamento delle azioni ed esecuzione tempestiva; monitoraggio trasparente e adeguamento costante".
    "Nel corso del roadshow, il presidente di Uniocamere Calabria Klaus Algieri - riporta il comunicato - ha parlato dei servizi del sistema camerale e, in particolare, delle Camere di commercio della Calabria a sostegno dell'export in un momento di crisi che ha visto una flessione delle esportazioni pari al -15,3% nei primi sei mesi dell'anno, anche se in chiara attenuazione col passare del tempo soprattutto nell'Ue e soprattutto per i beni strumentali". "La Calabria - ha sostenuto - forse anche per i livelli di partenza più bassi, è riuscita a contenere le perdite meglio di molte altre regioni, fermandosi al -11,6% e mettendo a segno risultati addirittura positivi per la filiera agroalimentare, uno dei punti di forza della Calabria. Iniziative come queste sono un fondamentale momento di incontro tra imprese e istituzioni, un'occasione per farsi capire ma, soprattutto, per cercare di capire le imprese e le loro reali necessità, così da indirizzare al meglio e più consapevolmente le politiche di sostegno al Made in Italy." Sono intervenuti all'incontro, Stefano Nicoletti, vice direttore centrale per l'Internazionalizzazione del Maeci, Manlio Di Stefano, sottosegretario agli Affari esteri e alla Cooperazione Internazionale, Valeria Fascione, assessore Internazionalizzazione, Start up, Innovazione della Regione Campania, Fausto Orsomarso, assessore Sviluppo economico, industria, piccola e media impresa della Regione Calabria, Carlo Ferro, presidente Ice, Stefano Bellucci, responsabile Segmento Pmi Sace, Francesco Tilli, Chief external relations officer Simest, Federico Maria Bega, Chief Strategy Officer Promos Italia e Klaus Algieri, presidente Unioncamere Calabria. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie