ANSAcom
  • Sviluppo sostenibile, l’’abbraccio’ di Lavazza e Saype alla Biennale
ANSAcom

Sviluppo sostenibile, l’’abbraccio’ di Lavazza e Saype alla Biennale

Sodalizio artistico dell’azienda del caffè per un messaggio di rispetto verso lavoro e ambiente

ANSAcom

Sostenibilità e arte, con un occhio all'effimero e ai problemi deli cambiamento climatico, e lla fiducia nell'arte responsabile. Sono i cardini su cui poggia il sodalizio che vede Lavazza e l'artista Saype impegnati insieme nella divulgazione di un potente messaggio: mani che si abbracciano, si intrecciano, si stringono in un'ideale catena che vuole andare oltre i confini della geografia. Il luogo scelto per il tredicesimo passaggio in tre anni della manifestazione è Venezia. In occasione della 59/A Biennale Arte, nella giornata mondiale della Terra. L’artista franco svizzero Saype e Lavazza propongono dalla Torre di Porta Nuova dell'Arsenale Nord agli occhi del mondo due mani con un tatuaggio che rappresenta un clima "nuvoloso". È infatti dirompente il messaggio che l'artista vuole spedire con il suo "Beyond Walls", accompagnato dall'hashtag #EmbracingVenice. Il focus è sui cambiamenti climatici e i rischi che questo comporta su realtà delicate come la laguna, o le coltivazioni particolarmente vulnerabili, come quella del caffè. Curiosa la tecnica utilizzata da Saype, che dipinge sul suolo grazie a materiali studiati di volta in volta per la sua "tela". Materiali biodegradabili così come le sue opere, che a Venezia svelano il carattere effimero, dato che nel periodo di una settimana svanirà nel nulla.

    Le due mani – meglio le due braccia - che si uniscono sono un modo per richiamare simbolicamente ad una catena umana, e sottolineare l’importanza di stare insieme Saype ha spiegato il motivo lo porta ad usare la sabbia (altre volte l’erba) per le sue opere. “È differente di volta in volta, perché quella della spiaggia è differente da quella delle dune del deserto, meno rotonda”.  L’obiettivo di Lavazza è quello di richiamare l’attenzione sulla fragilità della vita sulla terra e le responsabilità umane nei  confronti degli altri esseri viventi.L'abbraccio di Saype ha percorso il Canal Grande, arrivando fino in bacino di San Marco e venendo ospitata all'interno dell'Arsenale regalando un messaggio al mondo che parte da una città particolarmente sensibile ai cambiamenti climatici.Il connubio tra il marchio della tazzina e l'artista si evidenzia all'insegna della condivisione di valori come inclusione, solidarietà e volontà di salvaguardare l’ambiente. Questo ha portato Lavazza e Saype a incontrarsi nel tema principale, cioè la fiducia nell'arte responsabile. L'attenzione meticolosa al dettaglio si esplicita anche nella filosofia che il francese esprime nel corso delle sue opere, cercando di minimizzare gli spostamenti e rifiutando, come ha raccontato, anche cachet importanti perché non coerenti con le sue idee.Nel novero della Biennale si sviluppa anche un sodalizio tra Lavazza, l'artista e il Padiglione Venezia. Si terranno infatti cinque appuntamenti "Fuori Padiglione" che si basano su una condivisione di intenti. L'obiettivo è quello di innescare una riflessione responsabile sul futuro, le sue urgenze sociali e ambientali, con azioni concrete volte a contenere l’impatto devastante dei cambiamenti climatici, che minaccia luoghi unici come Venezia o coltivazioni particolarmente vulnerabili come quella del caffè.Un occhio aperto sul mondo, quindi, che parte da Venezia e la Torre di Porta Nuova dell'Arsenale Nord, dove Beyond Walls è ospitata. Un percorso espositivo foto-videografico e installativo ricostruisce poetica, carriera e tecnica dei famosi Foot Murales realizzati da Saype in tutto il mondo, rendendo ragione dell’innovativo approccio ai materiali e alla creazione pittorica di grandi figure che ibridano i linguaggi della Street Art con i linguaggi della Land Art. A campeggiare sono i giochi di mani che si intrecciano, stringono e uniscono in uno sforzo comune, andando oltre ai limiti e ai muri della geografia. Da Parigi ad Andorra, passando per Ginevra, Berlino, Torino, Cape Town, fino a Venezia, Saype e Lavazza, insieme, inviano un messaggio di attenzione al mondo.

In collaborazione con:
Lavazza Group

Archiviato in


Modifica consenso Cookie