Napoli: in centinaia alla veglia di preghiera per Noemi

Tra messaggi su cancelli Santobono anche kimono judoka Maddaloni

Alcune centinaia di persone stanno partecipando ad una veglia di preghiera all'esterno dell'ospedale pediatrico Santobono dove è ricoverata la piccola Noemi rimasta gravemente ferita nella sparatoria avvenuta venerdì scorso in Piazza Nazionale a Napoli. L'iniziativa è stata organizzata dalle associazioni dei fedeli della Madonna dell'Arco che, oltre agli striscioni di incoraggiamento alla bambina, hanno portato gli stendardi utilizzati nelle processioni dei 'fujenti'. Tra pochi minuti, come annunciato, si dovrebbe svolgere una breve processione con una fiaccolata e una preghiera collettiva.

 Sparatoria Napoli: centinaia a veglia preghiera per Noemi

Sui cancelli del nosocomio sono decine i messaggi, i giocattoli e i disegni; vi è anche un kimono lasciato da Marco Maddaloni, judoka del Rione Scampia, con la scritta 'Noemi, Napoli non è questa, ti aspettiamo a Scampia, Marco Maddaloni'.
   
L'ospedale ha fatto sapere che c'è un "lieve graduale miglioramento della funzione respiratoria" per la piccola Noemi. "Il nuovo quadro clinico - si legge nel bollettino medico - ha reso possibile la riduzione dell'apporto di ossigeno mediante ventilazione. Continua la sedazione profonda e il monitoraggio continuo di tutti i parametri. La prognosi permane riservata".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie