Potenziare offerta turismo, via incontri

Per Amiata, Garfagnana e Lunigiana con ViviMed, progetto Ifm

Redazione ANSA FIRENZE

(ANSA) - FIRENZE, 28 MAR - Monte Amiata, Garfagnana e Lunigiana: questi i tre territori pilota per la Toscana scelti per mettere in campo servizi innovativi per il potenziamento dell'offerta turistica con ViviMed, progetto del fondo europeo Interreg marittimo Italia-Francia 2014-2020. Al via da marzo una serie di incontri, i Living Lab, strumenti innovativi per trasferire la ricerca dai laboratori ai territori dove i cittadini diventano 'co-sviluppatori' creando e sperimentando, insieme ai progettisti, nuovi prodotti e soluzioni.
    Scopo degli incontri è stimolare collaborazioni tra stakeholder territoriali eterogenei, pubblici e privati, considerati attori chiave nei processi di ricerca e innovazione di prodotti e servizi turistici competitivi, sostenibili e autentici. Nei tre territori toscani pilota il turismo è già un settore di grande interesse dove si evidenziano esperienze e competenze virtuose. Tuttavia sono soggetti a una forte stagionalità dell'attività turistica e non sono sufficientemente valorizzati e conosciuti.
    Per il Monte Amiata i Living Lab si svolgeranno nella sede dell'Unione dei Comuni Montani Amiata Grossetana, in località Colonia 1, ad Arcidosso (Grosseto), il 30 marzo (alle 9.30 e alle 15) e il 4 maggio (sempre alle 9.30 e alle 15), con presentazione dei risultati il 21 settembre. Per la Garfagnana gli incontri si terranno nella sala del consiglio dell'Unione Comuni Garfagnana a Castelnuovo di Garfagnana (Lucca) il 27 aprile (alle 9.30 e alle 15) con presentazione dei risultati il 28 settembre. In Lunigiana i Living Lab saranno ospitati a Pontremoli (Massa Carrara) il 19 aprile (alle 9.30 e alle 15) nelle Stanze del Teatro della Rosa, l'11 maggio (sempre alle 9.30 e alle 15) al Castello del Piagnaro che ospiterà anche la presentazione dei risultati il 12 ottobre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in