'Nanovettori per combattere Xylella'

Materiale già sperimentato in laboratorio,risultati confortanti

(ANSA) - BARI, 30 MAR - Nanovettori pieni di prodotti tradizionalmente usati nell'agricoltura biologica, come ioni rame, ioni zinco, solfato di rame, capaci - una volta inoculati negli ulivi infetti - di raggiungere velocemente e colpire selettivamente la xylella laddove si annida, ovvero negli xilemi. E' questo il progetto di ricerca del primo cluster universitario Tapass, promosso dalla Regione Puglia per dare una risposta all'emergenza xylella e finanziato con 549.036 euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere