• Xylella: commissario, eradicazioni inizieranno quanto prima

Xylella: commissario, eradicazioni inizieranno quanto prima

Silletti: Ue convinta su abbattimenti, ci saranno provvedimenti

(ANSA) - BARI, 30 MAR - "Le eradicazioni inizieranno quanto prima". Lo ha detto il commissario per l'emergenza Xylella, Giuseppe Silletti, a margine dell'incontro che si è svolto stamani a Bari per discutere le modalità operative del piano a contrasto del contagio del batterio killer degli ulivi, alla luce del decreto del Tar che venerdì scorso ha sospeso gli abbattimenti a Oria (Brindisi), primo comune del Salento ad esserne interessato. "L'Unione europea - ha proseguito Silletti - è fortemente convinta della necessità di eradicare e certamente emanerà ulteriori provvedimenti ancora più restrittivi di quelli predisposti dal commissario". "Dal 2014 - ha inoltre spiegato - sono state estirpate per volontà dei cittadini circa 18.000 piante. Noi a queste cifre non arriveremo mai, ne sono convinto". Quanto ai ricorsi al Tar, è stata prospettata la possibilità di "rispondere" agli stessi. Nei giorni scorsi il Tar di Lecce, accogliendo i ricorsi di due avvocati e proprietari di terreni a Oria (Brindisi), i fratelli Giovanni e Guido Pesce, ha fermato con decreto le eradicazioni delle piante, circa un centinaio, di loro proprietà. Sono tutti ulivi contrassegnati con una ics rossa perché ritenuti dai forestali alberi contagiati. Il Tar tornerà a valutare il piano Silletti e gli atti correlati il 9 aprile, per esprimersi poi con un eventuale provvedimento cautelare. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere