• Dai locali pubblici agli autodromi di Formula 1: sicurezza e controllo targati P.J. Investigation
Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.

Dai locali pubblici agli autodromi di Formula 1: sicurezza e controllo targati P.J. Investigation

Pagine SÌ! S.p.A.

Si fa presto a dire "agenzia investigativa": in Italia ce ne sono tante, basta fare un giro online e saltano fuori diversi contatti. Ma, come potete immaginare, non sono tutte uguali: del resto, in un settore così delicato la sensibilità e l'attenzione verso il cliente devono essere la stella polare del mestiere. Qualità che non mancano alla P.J. Investigation, agenzia investigativa nata nel 2010 a Pesaro grazie all'esperienza del Cav. Pietro Berardi e alla passione del giovane socio, Alessandro Gili.


Una struttura che, oltre alle indagini per privati ed aziende - realizzate con le migliori tecniche e strumentazioni tecnologiche - nasconde un universo: offre anche completi servizi di security e promuove corsi per formare addetti ai controlli nei locali pubblici. Nel primo ambito, P.J. Investigation allestisce un apposito servizio di stewarding in occasione delle partite di calcio (Vis Pesaro e Alma Juventus Fano) e gestisce i controlli nei principali autodromi italiani (da due anni cura la sicurezza nel Gran Premio di Formula 1 di Monza), ma è impegnata anche in concerti ed eventi di moda.


Per quanto concerne la sicurezza nei locali, assieme all’ente di formazione certificato "Cescot Pesaro" organizza e promuove i corsi di abilitazione per “Addetto ai Servizi di Controllo delle Attività di Intrattenimento e di Spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi”. Perché anche la figura del "buttafuori" deve essere formata: d'altronde, per chi gestisce un locale pubblico, avere un addetto alla sicurezza che ha frequentato un apposito corso ed agisce con competenza ed autorizzazione è un'occasione imperdibile. «C'è un protocollo ministeriale d'intesa che premia i locali che si attivano per garantire sicurezza - spiegano Pietro Berardi e Alessandro Gili - e un gestore che si muove in tal senso ha dei vantaggi concreti».

Archiviato in