Berloni, Mise attiva canali con Taiwan

Sottosegretaria Morani al lavoro dopo messa in liquidazione

"Il Ministero dello Sviluppo economico ha attivato i canali diplomatici con Taiwan per cercare di trovare una soluzione alla vertenza della Berloni, storico marchio di Pesaro per cui i proprietari asiatici hanno deciso la messa in liquidazione". Lo annuncia su Facebook la sottosegretaria al Mise Alessia Morani. L'intervento è seguito alla decisione dei proprietari taiwanesi di Berloni Group srl, che "mette a rischio uno storico marchio del made in Italy, nato nel 1960 a Pesato, e 85 posti di lavoro". "Abbiamo immediatamente attivato i canali diplomatici del Ministero dello Sviluppo Economico con Taiwan - spiega la sottosegretaria -.
    Tentiamo questa soluzione con la consapevolezza che la questione è molto complessa e di difficile soluzione trattandosi di soci privati e non di una azienda di Stato. A prescindere comunque dall'esito di questo intervento, - prosegue - il Mise è a disposizione dei lavoratori, dei sindacati e delle autorità locali per provare a dare una soluzione a questa crisi".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere