Giorno Memoria: marcia del dolore a Roma

Performance artista sardo 27 gennaio nel nome di Alberto Segre

Redazione ANSA SASSARI

(ANSA) - SASSARI, 14 GEN - Un itinerario del dolore per non dimenticare. Fahrenheit è il titolo della performance firmata dall'artista sassarese Nicola Mette, in programma a Roma il 27 gennaio in occasione del Giorno della Memoria. Una rievocazione del passato per fare luce sul presente attraverso un cammino, una marcia in solitudine contro gli orrori della guerra, la violenza e ogni forma di discriminazione.
    Il performer attraverserà vie e piazze della capitale con indosso una veste a righe, una valigia in mano, sul petto la stella gialla di David e il numero di matricola 173472, quello impresso sulla pelle al padre della senatrice Liliana Segre, Alberto, arrestato l'8 dicembre del 1943 e assassinato a Auschwitz il 12 aprile del 1944. Un percorso che toccherà tutti quei luoghi, scenario di deportazione o testimonianza dei fatti di quel tempo.
    Da via Portico d'Ottavia, passata alle cronache come il 'sabato nero' del ghetto, poi tappe all'isola Tiberina, alla Sinagoga in Trastevere alla Casa della Memoria per arrivare alle Fosse Ardeatine, simbolo della violenza nazista.
    "Non voglio cambiare con questa performance la complessa situazione del mondo, magari potessi farlo - spiega Nicola Mette - ma parlarne, o mettere il pubblico in condizione di farlo, credo serva a non restare a guardare indifferenti".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA