Istat:Gay Center,unioni per 13000 ma molte coppie invisibili

Serve un percorso culturale

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 6 SET - "Oggi il report dell'Istat rileva in crescita le unioni civili in Italia, che si attestano a 13.300 dalla approvazione della legga, un dato in crescita ed in linea con molto paesi europei". Lo rileva Fabrizio Marrazzo, portavoce Gay Center, aggiungendo che "purtroppo l'età media è sui 49 anni e le unioni avvengono prevalentemente nelle grandi città.
    Infatti per i più giovani diventa difficile unirsi ed in particolare per chi non vive nelle grandi metropoli". "Un dato negativo - sottolinea Marrazzo - è che la maggior parte delle coppie non dichiara ai propri familiari e/o amici di aver conseguito un unione con una persona dello stesso sesso, e chi lo fa spesso vede la contrarietà della propria famiglia o è vittima di discriminazione, reazioni che purtroppo sono abbastanza omogenee su tutto il territorio nazionale. E' importante attivare azioni di formazione dalle scuole ed azioni culturali, ancora il 15% degli italiani pensa che l'omosessualità sia una malattia o qualcosa di sbagliato, pensiero diffuso anche tra le fasce più giovani. Quindi, oltre alle leggi di cui la nostra comunità ha bisogno è importante anche attivare un percorso culturale per consentire che le unioni possano essere conseguite con serenità e senza discriminazioni. Su questo - conclude - aspettiamo risposte da tutte le istituzioni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA