Sport

Motogp, Valentino Rossi vince il primo Gp del 2015

Podio tricolore con Dovizioso e Iannone

Valentino Rossi, nove volte iridato, vince in Qatar ed è la 109/ma volta in carriera, la settantesima nella classe regina. Alle spalle di Rossi, risalito dal decimo posto, chiudono le due Ducati di Andrea Dovizoso e Andrea Iannone (al suo primo podio in MotoGP), mentre quarto è Jorge Lorenzo con la seconda Yamaha ufficiale. Quinto Marc Marquez e sesto Dani Pedrosa, con le due Honda ufficiali. La gara della MotoGp è stata caratterizzata dalla battaglia tra le Ducati e le Yamaha, con le moto italiane gradi protagoniste.

Dovizioso ha provato a gestire la testa della corsa per circa metà dei giri contro Lorenzo, ma il pilota della Yamaha lo ha incalzato più volte cercando di metterlo in difficoltà, mentre Rossi se la vedeva con Iannone e l'altra GP15. Le due coppie di piloti ufficiali sono andati avanti sino a sei giri dalla fine, quando dal gruppo si staccava Iannone, evidentemente a corto di grip nelle fasi finali della gara. Nel frattempo alle loro spalle cercava di riagganciarsi Marquez, costretto alla rimonta dopo un'uscita di pista alla terza curva.

Questo errore ha costretto il campione del mondo a risalire dal fondo, perdendo tempo prezioso. Nel finale il bel duello tra italiani ha finalmente acceso la MotoGP con Dovizioso e Rossi che si contendevano la vittoria, mentre Iannone provava a contenere a sua volta Lorenzo. Dovizioso veniva passato più volte da Rossi nel corso del 19/o giro, ma il pilota della Ducati cercava nuovamente la testa della gara sin dal rettilineo di arrivo per poi continuare a scambiare le linee con il connazionale. Rossi a questo punto ha cercato di staccare Dovizioso, forte anche del distacco di oltre 4 secondi nei confronti di Marquez, bloccato in quinta posizione dall'errore fatto a inizio gara.

Il tedesco Jonas Folger (Kalex) ha vinto la prima gara della stagione 2015 della classe Moto2. Il tedesco ha approfittato a quattro giri dalla fine di un problema tecnico di Johann Zarco (Kalex) che aveva condotto fino a quel momento la gara. Sul podio salgono anche il belga Xavier Simeon (Kalex) e lo svizzero Thomas Luthi (Kalex). Zarco si è dovuto accontentare dell'ottavo posto. Il migliore tra i piloti italiani è stato Franco Morbidelli (Kalex) giunto quinto, alle spalle di Alex Rins (Kalex) e davanti al compagno di squadra Mika Kallio (Kalex). Decimo Lorenzo Baldassarri (Kalex). Male Simone Corsi (Kalex). Il pilota romano è caduto dopo aver toccato e fatto cadere il campione del mondo in carica, Esteve Rabat. A terra è finito alla seconda curva il poleman Sam Lowes (Speedup), mentre Luis Salom (Kalex) è caduto dopo essere stato centrato dallo spagnolo Axel Pons (Kalex).

Il pilota francese Alexis Masbou (Honda) ha vinto la prima gara della stagione 2015, il GP del Qatar classe Moto3. Masbou ha beffato grazie alla scia Enea Bastianini (Honda) che si era presentato sul rettilineo di arrivo per primo all'uscita dell'ultima curva. Sul podio finisce anche Danny Kent (Honda). La gara della Moto3 è stata caratterizzata dalla lotta di un gruppo serrato formato da 18 piloti. Nella bagarre per la vittoria c'erano anche altri due italiani: Niccolò Antonelli (Honda) e Francesco Bagnaia (Mahindra), che hanno chiuso la gara rispettivamente ottavo e nono. Davanti a loro ha chiuso il fenomeno francese Fabio Quartararo (Honda), che viene dal campionato spagnolo. Non lontano dai primi dieci ha chiuso anche Andrea Locatelli (Honda), giunto undicesimo sotto alla bandiera a scacchi. Delude la coppia dei piloti SKY VR46. Romano Fenati non ha chiuso la gara e Andrea Migno non ha fatto di più del 25/o posto.

La pole per il prtimo Gp della stagione 2015 del motmondiale è andata ad Andrea Dovizioso, su Ducati, seguito da Pedrosa e Marquez.

Con il tempo di 1'54.113 Dovizioso è riuscito a beffare nel finale Dani Pedrosa (Honda), staccato di 0,217 millesimi. Terzo tempo e prima fila anche per Marc Marquez (Honda), mentre l'altro Ducatista, Andrea Iannone è quarto a 0,408. Sesto tempo per Jorge Lorenzo (Yamaha), poi l'inglese Bradley Smith (Yamaha). Terza fila per Valentino Rossi (Yamaha) e Danilo Petrucci (Ducati). I due hanno ottenuto rispettivamente l'ottavo e il nono tempo. Chiudono la classifica, invece, Alex De Angelis (ART Aprilia) e Marco Melandri (Aprilia), rispettivamente 24/o e 25/o.

L'inglese Sam Lowes (Speedup) ha ottenuto la pole position della classe Moto2 nel Gp del Qatar con il tempo record 1'59.423. Secondo posto per Johann Zarco (Kalex) staccato di 0,332 millesimi. In prima fila anche il campione del mondo in carica della Moto2 Esteve Rabat, con il terzo tempo a 0,390 da Lowes. In terza fila c'è il primo pilota italiano, Franco Morbidelli (Kalex), autore dell'ottavo tempo a 0,973 da Lowes. Quarta fila per il pilota romano Simone Corsi (Kalex) con i decimo tempo, mentre Lorenzo Baldassarri (Kalex) ha chiuso le prove ufficiali con il ventesimo tempo.

E' Marc Marquez (Honda) il più veloce delle seconde prove libere del gp del Qatar nella motogp. Il campione del mondo in carica ha guidato la sua Honda in maniera impeccabile, fermando il cronometro sul tempo riferimento di 1.54.828. Secondo tempo l'altro pilota della Honda, Dani Pedrosa, staccato di 0,477s, mentre in terza posizione c'è il migliore tra i piloti italiani in queste libere, Andrea Dovizioso su Ducati. Quinto tempo, alle spalle di Cal Crutchlow (Honda), per Andrea Iannone (Ducati), mentre Valentino Rossi (Yamaha) ha fatto registrare il settimo tempo alle spalle del suo compagno di squadra Jorge Lorenzo (Yamaha). Rossi accusa un ritardo di 0,790s nei confronti di Marquez. Più indietro rispetto al primo turno di prove di ieri, invece, Danilo Petrucci (Ducati) e Alex De Angelis (ART Aprilia), rispettivamente 21/o e 23/o. In coda i due piloti ufficiali di Aprilia, Alvaro Bautista e Marco Melandri con il 24/o e 25/o tempo, con l'italiano protagonista di una scivolata senza conseguenze.

Motogp, la sfida Marquez-Rossi accende la fantasia dei tifosi VIDEO

    

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie