Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Spezia, ecco Krollis da Lettonia "salto non mi spaventa"

Spezia, ecco Krollis da Lettonia "salto non mi spaventa"

Il 21enne in patria è una celebrità dopo l'arrivo in serie A

LA SPEZIA, 03 febbraio 2023, 16:22

Redazione ANSA

Raimonds Krollis è la nuova scommessa dello Spezia per il reparto di attacco. Il 21 lettone, che in patria è una vera e propria celebrità dopo l'acquisto da parte di un club della serie A italiana, è stato presentato questo pomeriggio dopo l'acquisto dal Valmiera. "Il direttore Macia lo seguiva dai tempi dell'under 19 e io dall'anno scorso: quando abbiamo parlato di lui abbiamo fatto presto a decidere - ha spiegato il direttore sportivo Stefano Melissano -. Ci siamo mossi rapidamente perché sapevamo che c'erano club della Bundesliga su di lui".
    Il calciatore viene da un periodo di vacanza a seguito della fine del campionato della Lettonia, terminato a dicembre. "Devi trovare la forma migliore - dice il giovane attaccante -, ma devo dire che è bello potersi allenare su campi di erba naturale in inverno come succede qua in Italia. Mi sento un 9 o un 10, mi adatto al tipo di calcio che mi viene chiesto. Tutto è più fisico e tecnico nel calcio italiano da quello che ho visto, la velocità del gioco e l'agonismo è molto più alto. Ma nulla mi spaventa".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza