Azzurre: Linari, dispiace non giocare ma conta salute

Giacinti "rinvio con Israele? Saremo più cariche per la Bosnia"

(ANSA) - FIRENZE, 14 SET - ''Dispiace non poter cominciare la stagione giocando giovedì ma la salute viene davanti a tutto e il nostro obiettivo è molto più grande di una singola partita: perché vogliamo qualificarci per gli Europei a punteggio pieno e per fare grandi cose". Così Elena Linari, una delle giocatrici più esperte della Nazionale, ha commentato il rinvio della gara con Israele inizialmente in programma per il 17 settembre alle 20,45 allo stadio Castellani di Empoli. Un rinvio deciso a seguito delle restrizioni per il contenimento della pandemia adottate dallo Stato di Israele per l'aumento del numero dei contagiati. La data del recupero non è stata ancora comunicata ma è attesa nelle prossime ore. Nel frattempo le azzurre proseguono la preparazione a Coverciano per la trasferta del 22 settembre a Zenica con la Bosnia, anch'essa valida per le qualificazioni europee.
    ''E' un peccato non poter giocare anche perché è passato molto tempo dalle ultime gare disputate - ha sottolineato un'altra giocatrice-simbolo quale Valentina Giacinti - Vorrà dire che affronteremo la sfida con la Bosnia ancor più motivate, contando sulle nostre armi che sono la forza del gruppo e la grande voglia di vincere. E' da qui che puntiamo a ripartire''. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie