Us Open: Zverev-Carreno Busta primi semifinalisti

Osaka avanza a New York e omaggia George Floyd

Comincia a prendere forma il quadro delle semifinali agli Us Open 2020 in corso sui campi di Flushing Meadows a New York, rigorosamente a porte chiuse. Si è qualificato lo spagnolo Palo Carreno-Busta, che andrà ad affrontare il tedesco di origini russe Alexander Zverev che aveva già eliminato Borna Coric. Il tennista iberico, attualmente numero 27 del ranking mondiale, ha superato dopo una battaglia durata oltre quattro ore, il canadese Denis Shapovalov, con il punteggio di 3-6 7-6 7-6 0-6 6-3. I due si sono combattuti a viso aperto, è andato in vantaggio il canadese, poi lo spagnolo ha rimontato ed è passato in vantaggio, crollando nel quarto set. Nel quinto, quando ormai sembrava che la gara fosse in mano al canadese, Carreno-Busta si è improvvisamente 'risvegliato' e portato a casa il risultato. Un esito quasi insperato per lo spagnolo, che in precedenza ha beneficiato della squalifica di Novak Djokovic per passare il turno e ora può guardare con fiducia addirittura alla finale. Per conoscere i nomi degli altri semifinalisti bisognerà attendere le sfide fra i due russi Daniil Medvedev e Andrey Rublev e quella fra l'austriaco Dominc Thiem e l'australiano Alex De Minaur. In campo femminile pronostico rispettato per la giapponese Naomi Osaka, qui trionfatrice due anni fa: la campionessa si è guadagnata un posto in semifinale battendo in meno di un'ora e mezza l'americana Shelby Rogers, con il punteggio di 6-3 6-4. Osaka in campo si è presentata con il nome di George Floyd scritto sulla mascherina nera. La giovanissima stella nipponica si disputerà il posto in finale con l'altra americana Jennifer Brady che ieri si è liberata a sorpresa della rivelazione kazaka Yulia Putintseva. Per i nomi delle altre semifinaliste bisognerà attendere l'esito delle altre sfide nelle quali scenderanno in campo alcuni pezzi da novanta: Serena Williams contro la bulgara Tsvetlana Pironkova, mentre stanotte sfida fra la bielorussa Victoria Azarenka e la belga Elise Mertens.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie