• Dall'Uefa più tempo per presentare i calendari dei campionati nazionali

Dall'Uefa più tempo per presentare i calendari dei campionati nazionali

La Confederazione europea disponibile a prorogare il termine del 25 maggio

Non è più perentorio il termine del 25 maggio per presentare all'Uefa i piani di ripartenza dei campionati: le Federazioni dovranno comunicare se e con quale format concluderanno la stagione prima del Comitato esecutivo Uefa del 17 giugno, inizialmente in programma il 27 maggio. Lo precisano fonti Uefa all'indomani dell'annuncio con cui è stata posticipata la riunione dell'organo di governo del calcio europeo.

Nei giorni scorsi, con una nota, l'Uefa aveva spiegato di comprendere "che i piani dettagliati" avrebbero potuto "non essere completamente disponibili" per il 25 maggio "a causa di una serie di vincoli esterni". Comunque, proseguiva la nota, "l'Uefa si aspetterebbe di ricevere almeno alcune indicazioni sulla potenziale via da seguire prevista dalle Federazioni nazionali e dalle Leghe entro tale data".

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie