• SERIE A: Lazio Sampdoria 7-3, Genoa Inter 1-0. Palermo retrocesso in B

SERIE A: Lazio Sampdoria 7-3, Genoa Inter 1-0. Palermo retrocesso in B

Pioli: 'non mollo ora, voglio finire lavoro". Tecnico Inter dopo terzo ko di fila: 'farò di tutto per uscirne'. Genoa-Empoli salvezza vicina

La Roma cala il poker a S.Siro, batte il Milan, si riprende il secondo posto ai danni del Napoli e tiene almeno aritmeticamente ancora aperti i giochi-scudetto. Al Meazza i giallorossi dimenticano il derby e vincono in modo quasi spavaldo (4-1) contro i rossoneri che, grazie alla debacle dell'Inter e al pareggio della Fiorentina, restano ancora al sesto posto, utile per l'Europa. Nel posticipo della 35/a giornata non c'è partita, con la Roma protagonista di un sontuoso primo tempo di gara, terminato 2-0 grazie alla doppietta di Dzeko (8' e 28') e con due legni a referto (Perotti e Nainggolan). Nella ripresa i rossoneri cercano di riportarsi sotto: ci riescono alla mezzora ma il sogno dura lo spazio di due minuti, il tempo tra il gol di Pasalic (31') e quello di El Shharawy (33') che, di fatto, chiude i giochi, anche se c'è ancora tempo per il sigillo di De Rossi su rigore (per fallo di Paletta, espulso, su Salah). Non ha salutato San Sito Totti, rimasto in panchina per tutti i 90' ma omaggiato dal pubblico milanese con applausi e striscioni. Nel pomeriggio aveva festeggiato anche la Lazio che ha raggiunto l'Europa League anche per la matematica, strapazzando 7-3 una Samp presto in dieci per l'espulsione scellerata di Skriniar. Piange invece Milano, insieme al ko dei rossoneri, deve fare i conti anche con l'ennesima debacle dell'Inter, naufragata a Marassi contro un redivivo Genoa, mentre la Fiorentina pareggia col Sassuolo all'ultimo respiro con Bernardeschi. Pari giusto per l'Atalanta a Udine. In zona retrocessione il Crotone vince a Pescara ma non guadagna terreno, oltre che sul Genoa, anche sull'Empoli che supera il Bologna. Mentre il Palermo scende in B per i calabresi c'e' ancora qualche speranza.

Pioli 'non mollo ora, voglio finire lavoro" - "Non penso alle dimissioni, assolutamente no, ho iniziato un lavoro che ci ha dato tanto all'inizio e adesso non sta dando i frutti sperati ma voglio dare tutto il mio sostegno per portare a termine il mio lavoro": così il tecnico dell'Inter, Stefano Pioli, a Sky, dopo il brutto ko di Marassi, terza sconfitta di fila per i nerazzurri che mette a rischio la partecipazione alle coppe europee. "Io faccio l'allenatore e scelgo per quello che vedo - ha aggiunto Pioli a Mediaset Premium -: non ero contento del movimento dei miei attaccanti e ne ho inseriti altri due. La sostituzione di Icardi? Volevo cambiare la fase offensiva, avere attaccanti più freschi", dice il tecnico nerazzurro per spiegare la sostituzione del capitano e la contestazione a fine partita. "Che ci sia delusione e contestazione è normale ed è anche giusto: i risultati sono negativi. È chiaro che possiamo e dobbiamo fare di più. Oggi abbiamo giocato per fare la partita, per condurla, ma quando non riesci a segnare poi ti esponi a dei rischi e così è successo. C'è grande rammarico, perché siamo tutti convinti che possiamo fare di più: gli episodi ci condannano, ma in certi episodi non abbiamo messo quell'attenzione necessaria. Abbiamo comandato la partita anche oggi, ma dovevamo muoverci di più senza palla e costruire gioco più lucidamente: quando l'abbiamo fatto abbiamo messo in difficoltà i nostri avversari. Mancano ancora tre partite e dobbiamo rimetterci a lavorare perché non vinciamo da troppo tempo. Il mio futuro? Ora non posso essere positivo, se valuto questo momento, ma credo che questa squadra abbia dei valori per costruire un gran futuro".

I gol

  • Sassuolo-Fiorentina 2-2: 50' st, ripartenza viola, Vecino trova Bernardeschi largo, che segna con sinistro a giro sul secondo palo.
  • Lazio-Sampdoria 7-3: al 44' del st, rigore che Quagliarella realizza con freddezza
    Chievo-Palermo 1-1:
    43' st, punizione di Diamanti, testa di Pellissier che si trasforma in assist per Goldaniga, piazzato in area.
  • Sassuolo-Fiorentina 2-1: 40' st, angolo diretto al centro dell'area, Iemmello si libera e da fermo segna con schiacciata di testa.
  • GENOA AVANTI CON PANDEV
  • Sassuolo-Fiorentina 1-1: 28' st, Politano realizza un rigore assegnato per fallo su Berardi di G.Rodriguez, espulso nell'occasione. 
    Lazio-Sampdoria 7-2: al 27' del st, gemma 'alla Baggio' di Quagliarella, che, lanciato in velocita' stoppa e la piazza nell'angolo.
  • Pescara-Crotone 0-1: al 27' st, tiro dalla distanza di Tonev che pesca il jolly e fa esplodere il settore dei tifosi calabresi.
  • Lazio-Sampdoria 7-1: al 26' del st, affondo in velocita' dei biancocelesti, Keita di prima per Immobile che davanti a Puggioni non sbaglia
  • Lazio-Sampdoria 6-1: al 20' del st, cross dalla destra del nuovo entrato Patric, colpo di testa di Lulic a due passi da Puggioni.
    Chievo-Palermo 1-0:
    al 22' st, fallo di Bruno Henrique su Inglese, rigore che Pellissier realizza con un tiro preciso all'angolino
    Empoli-Bologna 3-1:
    al 2' del st, Costa realizza con un tiro ravvicinato sugli sviluppi di un calcio d'angolo
  • Lazio-Sampdoria 5-1: al 45' del pt, palla vagante poco oltre la lunetta, piatto di prima intenzione di De Vrij e palla nell'angolo.
  • Empoli-Bologna 2-1: al 38' pt, Pasqual riceve sulla sinistra, si accentra e scarica un sinistro sul quale Mirante non puo' nulla.
  • Lazio-Sampdoria 4-1: al 37' del pt, Regini atterra Lulic in area, rigore trasformato da Felipe Anderson.
  • Sassuolo-Fiorentina 0-1: al 37' pt, assist geniale di Borja Valero che libera Chiesa in area, fredda realizzazione del baby viola.
  • Lazio-Sampdoria 3-1: al 36' del pt, corner di Lulic, deviazione con l'inguine di Hoedt quasi sulla linea di porta
  • Lazio-Sampdoria 2-1: 32' pt, cross basso di Bereszynski attraversa specchio, Linetty appoggia in rete. Samp viva nonostante uomo in meno
  • Lazio-Sampdoria 2-0: al 19' pt, Immobile trasforma un rigore assegnato per fallo su Keita, lanciato a rete, di Škriniar, espulso.
  • Empoli-Bologna 1-1: all'11' pt, lancio di Pulgar per Verdi, che si accentra e lascia partire un gran tiro che batte Skorupski.
  • Empoli-Bologna 1-0: al 5' pt, rimpallo tra Costa e Mbaye, il pallone arriva a Croce, che di prima intenzione batte Mirante
  • Lazio-Sampdoria 1-0: al 3' pt, assist in verticale di Milinkovic-Savic per Keita, che, in velocita', la incrocia sul secondo palo.

Lazio-Sampdoria 7-2: al 27' del st, gemma 'alla Baggio' di Quagliarella, che, lanciato in velocita' stoppa e la piazza nell'angolo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie