• Empoli sorpassa il Sassuolo, per salvezza manca solo la matematica

Empoli sorpassa il Sassuolo, per salvezza manca solo la matematica

Sarri: "Non mollare,a ncora qualche punto per salvarci"

La vittoria dell'Empoli contro il Sassuolo è forse davvero quella che può valere la salvezza. Manca molto, soprattutto manca la matematica, ma il segnale arrivato oggi dal 'Castellani' è forte verso tutti i pretendenti alla permanenza in Serie A. Con questo successo la squadra di Maurizio Sarri sorpassa proprio il Sassuolo e sale a 33 punti. Ne mancano davvero pochi al traguardo. Per i neroverdi un passo indietro. La squadra di Di Francesco ha tenuto botta benissimo per tutto il primo tempo, poi nella ripresa il crollo al primo gol azzurro. La vittoria dell'Empoli porta la firma di Riccardo Saponara: due gol e un assist, e anche la rete del Sassuolo è firmata da un giocatore empolese: Rugani devia un cross e spiazza Sepe. (LE PAGELLE)

 

"Abbiamo affrontato la stagione senza nessuna certezza, c'era anche il timore di non poter essere competitivi, però nonostante un inizio sofferto la sensazione di poterci stare l'abbiamo avuta abbastanza presto. Ci manca qualche punto per arrivare all'obiettivo quindi non è certo il caso di mollare". Così a fine gara l'allenatore dell'Empoli Maurizio Sarri fa un bilancio dopo la vittoria sul Sassuolo per 3 a 1. "Abbiamo fatto bene in tutti i reparti", commenta la partita e su Saponara dice: "Avevamo la presunzione che da noi si sarebbe potuto rilanciare. Purtroppo è arrivato con pochi minuti nelle gambe e quando ha iniziato a stare meglio gli ha preso una strana varicella, che ne ha rallentato molto la crescita. Questi due gol gli daranno una grande mano, sono convinto che possa fare un grande finale di stagione". Sentimenti e valutazioni opposte per Eusebio Di Francesco: "Sono amareggiato perché siamo stati molto ingenui sul secondo e sul terzo gol, ci siamo addormentati e non ce lo si può permettere a certi livelli, specie contro l'Empoli che è squadra molto organizzata". "Ci sono degli episodi che cambiano le dinamiche - prosegue -, loro hanno trovato il gol su un rinvio e da lì è cambiata la partita. Siamo stati ingenui, loro hanno una grande facilità a ripartire in contropiede. E' un passo indietro rispetto alla gara col Parma. Dobbiamo avere lo stesso spirito dell'Empoli".

Dopo la sosta ci sarà la sfida diretta col Chievo: "Abbiamo due settimane, l'avrei voluta giocare subito. Dobbiamo ritrovare la combattività, non dobbiamo disunirci. Una gara così equilibrata come quella di oggi può essere decisa anche da un episodio. Troppi complimenti non fanno bene e dobbiamo capirlo". Alle stelle due protagonisti della vittoria azzurra, Saponara e Valdifiori. Il primo autore di una doppietta e un assist: "Era da tanto - dice Saponara - che aspettavo una soddisfazione simile, ho fatto una grande partita insieme a tutti. Nella ripresa siamo entrati più convinti e aggressivi. Era un'occasione importante per mettere un tassello sulla salvezza". Valdifiori festeggia vittoria e convocazione in Nazionale: "Ho una felicità addosso incredibile, è stata una settimana difficile specie dal punto di vista mentale e nervoso per non togliere energie alla partita di oggi. Devo ringraziare i miei compagni e la società, vuol dire che l'Empoli sta facendo un gran lavoro, la festeggiamo con questa vittoria".

LA PARTITA - Nella prima frazione la gara è stata più che equilibrata: da segnalare al 23' un tiro da fuori di Valdifiori che esce di pochissimo, al 27' una punizione di Berardi deviata di testa da Croce su cui Sepe ha fatto il miracolo mettendolo in angolo. Anche Consigli si supera al 28' su Pucciarelli che porta la palla fino a pochi passi dalla porta e quando va a concludere trova il muro del portiere nero verde, un vero miracolo. Al 36' Croce, fra i migliori, serve Saponara a centro area che di piatto destro prova la conclusione ma ancora Consigli para benissimo a terra. Grande protagonista il portiere del Sassuolo nella prima frazione. Ma appena iniziato la ripresa arriva il vantaggio dell'Empoli, già nel corso del primo minuto di gioco. Saponara riceve palla e da fuori col sinistro batte Consigli all'angolino lontano, stavolta l'estremo difensore non può farci davvero nulla. Sembra fatta per gli azzurri, ma al successivo cross di Berardi, al 4', c'è la deviazione di Rugani che mette in rete alle spalle di Sepe.

 

Il pareggio gela l'Empoli e ridà subito coraggio al Sassuolo, ma solo per poco. Sarri cambia Maccarone, lo sostituisce e mette in campo Mchedlidze al 13' della ripresa, molto presto, ma è la mossa giusta. Nello stesso minuto dell'ingresso il georgiano segna: Saponara scappa su fallo laterale, salta il difensore e crossa in mezzo dove l'attaccante da pochi passi mette dentro. Ma lo show dell'Empoli non termina qui, al quarto d'ora ancora Croce in contropiede serve palla a Saponara che supera l'avversario e con un tiro in diagonale, sul secondo palo, infila la porta di Consigli. Sul 3-1 la squadra di Sarri prosegue, anche se il Sassuolo ha un'occasione al 18': Zaza entra in area e calcia con il destro, bravo Sepe a deviare in corner. E' l'ultima vera pericolosa azione dei neroverdi. Con questo successo gli azzurri conquistano l'ottavo risultato utile consecutivo (tre vittorie e cinque pareggi).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie