Speciali

Enel, Starace e manager donano due mesi

Stesso impegno anche da Crisostomo, designato presidente

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 30 APR - L'amministratore delegato e direttore generale di Enel Francesco Starace e la sua prima linea, il top management di Enel a suo diretto riporto, si sono impegnati a donare un importo pari alla remunerazione per un periodo di due mensilità, pari al periodo di lockdown in Italia, causato dalla crisi sanitaria in atto (ed equivalente a circa il 15% della remunerazione annuale), a sostegno di iniziative di solidarietà per fronteggiare l'emergenza da Covid-19. Anche Michele Crisostomo, la cui nomina a Presidente del Consiglio di Amministrazione di Enel è stata proposta dal Ministero dell'Economia e delle Finanze in vista dell'assemblea del 14 maggio per il rinnovo del cda, ha preso lo stesso impegno.
    Il Comitato per le Nomine e le Remunerazioni, ricorda una nota, aveva invitato a questo gesto nell'ambito della politica in materia di remunerazione per il 2020, e "consente di avviare in concreto la raccolta di fondi da erogare ad associazioni del terzo settore particolarmente attive nel sostegno delle persone più colpite dall'emergenza sociale" annunciata da Enel lo scorso 15 aprile. L'iniziativa verrà progressivamente estesa a tutto il personale del Gruppo e sarà supportata dalla Onlus Enel Cuore, che raddoppierà i fondi raccolti. A beneficiarne, precisa la nota, saranno, in particolare, la Fondazione Banco Alimentare Onlus, Caritas Italiana, la Comunità di Sant'Egidio ACAP Onlus, la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI) e la Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie