• Generali Italia lancia soluzione per sviluppo sostenibile
ANSAcom

Generali Italia lancia soluzione per sviluppo sostenibile

Al via prima offerta assicurativa su Obiettivi Onu 2030

ANSAcom

La sostenibilità è "il pilastro strategico" del piano 2021 'Partner di vita' di Generali Italia mirata a rispondere "con azioni concrete alle richieste di un consumatore sempre più consapevole che chiede alle aziende di avere un ruolo attivo sulle problematiche sociali, ambientali e culturali". A spiegarlo è il Country manager e Ceo di Generali Italia, Marco Sesana, in occasione di un incontro con la stampa per presentare l'azione di sostenibilità e la nuova offerta assicurativa della compagnia.

"Sostenibilità significa fare bene impresa con un impatto positivo sull'economia reale, cioè sulla vita delle persone - sostiene Sesana -. Oggi c'è un nuovo movimento di valori che coinvolge persone, comunità e imprese e noi siamo parte di questo movimento con il nostro modo di fare impresa". Ciò si traduce nella realizzazione di prodotti che "si inseriscono nel quadro della sostenibilità", aggiunge il Ceo, presentando la prima soluzione assicurativa di investimento sugli obiettivi Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile. "GeneraSviluppo Sostenibile permette al cliente di investire secondo i propri valori in aziende sostenibili e misurare subito l'impatto della propria scelta", spiega Sesana, aggiungendo che "questo deve diventare uno dei primi tre prodotti vita che vendiamo. L'obiettivo è di coinvolgere oltre 100 mila clienti in quattro anni".

Dieci mila euro investiti sulla "tutela del clima" fanno risparmiare in un anno oltre 900 mila litri d'acqua (pari a oltre 13 mila docce) e riducono l'inquinamento di 1.260 chilogrammi CO2 (pari a 9 viaggi da Milano a Roma). È questo uno degli esempi di impatto prodotto con GeneraSviluppo Sostenibile che può essere misurato dal cliente grazie al 'tool' MioS - MIO impatto Sostenibile. La scelta è tra cinque portafogli che combinano gli Obiettivi 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile: “Pari opportunità”, per investire in aziende che favoriscono il rispetto delle pari opportunità, la tutela delle minoranze e l'uguaglianza di genere promuovendo una crescita professionale equa; “Crescita sostenibile”, per investire in aziende che promuovono le città intelligenti, connotate da sviluppo tecnologico, rispetto dell'ambiente e della forza lavoro al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini; “Salute e benessere” per investire in aziende operative nel campo della salute, alimentazione naturale, prodotti e servizi che favoriscano uno stile di vita attivo e sano; “Consumo responsabile” per investire in aziende che attuano un'economia circolare che rispetta le risorse naturali in linea con la tutela dei mari e della terra; “Tutela del clima” per investire nelle energie rinnovabili e nelle aziende che implementano politiche ambientali a tutela delle risorse naturali.

In collaborazione con:
Generali Italia

Archiviato in