Zingaretti: 'Renzi? Mi auguro non ci sia scisma nel Pd'

'Il prossimo presidente del Partito democratico? Lavorerò perché sia donna'

"L'unica cosa che non si capisce quali motivi possano esserci alla base di un fatto lacerante. Come ha detto ieri Papa Francesco sullo scisma, io mi auguro che non avvenga uno scisma". Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti, durante la registrazione di 'Porta a porta' in onda su Rai1, rispondendo a una domanda sul rischio che Matteo Renzi faccia un gruppo parlamentare, dopo la Leopolda.

Rispondendo a una domanda su chi sarà il prossimo presidente del Pd, Zingaretti ha detto: "Vedremo insieme, mi auguro che sia una donna, lavorerò per questo. Per ora il presidente del Pd è ancora Gentiloni".

"Non si devono sostituire le parti sociali - ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti -, una novità sarà proprio la ricostruzione di un rapporto con chi in Italia rappresenta gli interessi di chi si associa e nel programma la parte piu' importante sarà segnare alcuni punti chiari come l'Iva e tasse, in particolare archiviare la tassa ingiusta della flat tax e introdurre un sostanziale abbassamento tasse per i salari piu' bassi".

"Bene il premier Giuseppe Conte che ha posto con chiarezza il tema della riforma del regolamento di Dublino in Europa - ha scritto poi su Twitter il segretario del Pd Nicola Zingaretti -  trovando la convergenza della Presidente Von der Leyen. L'Italia torna protagonista in Europa ed è un primo passo per il cambiamento che auspichiamo da tempo".

"Noi non vogliamo distruggerla l'Europa ma cambiarla", ha detto Zingaretti, durante la registrazione di 'Porta a porta', e a proposito dello spread, ha aggiunto: "Lo spread cala perché gli investitoti cioè le persone che ci prestano i soldi, percepiscono stabilità ora in Italia".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA