Trump annuncia: 'Il vaccino in 3-4 settimane'. Cdc Usa: 'Vaccino di massa non prima di metà 2021'

L'agenzia federale per la tutela della salute: 'Mascherina più efficace'

Il vaccino contro il coronavirus potrebbe essere pronto entro tre o quattro settimane: lo ha detto il presidente americano Donald Trump in un town hall a Philadelphia. Nel caso, il vaccino arriverebbe prima delle elezioni Usa del 3 novembre.

Trump ha negato di aver minimizzato la minaccia del coronavirus, nonostante ci sia l'audio dell'intervista al reporter Bob Woodward in cui ammette il contrario. "La mia azione è stata forte ma non volevo creare panico tra la gente", ha detto. Il presidente americano ha continuano a mettere in dubbio anche l'uso della mascherina, raccomandata dalla sua stessa task force: "Alcune persone pensano che non sia utile". È la prima volta che il tycoon risponde alle domande degli elettori: solo 21 per rispettare le restrizioni anti covid.

Robert Redfield, direttore dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), l'agenzia federale per la tutela della salute, ha detto al Senato di non aspettarsi che un vaccino contro il coronavirus sia largamente disponibile per gli americani sino alla fine del secondo trimestre/terzo trimestre del 2021". Redfield rimane fiducioso nello sviluppo di un vaccino in novembre o dicembre ma inizialmente, ha sottolineato, saraà disponibile una "fornitura molto limitata". Parole che sembrano in contrasto con la promessa di Donald Trump.

Redfield ha detto anche che l'uso della mascherine potrebbe essere più efficace di un vaccino, smentendo Donald Trump. "Queste mascherine sono uno strumento di sanità pubblica importante, potente... Potrei andare oltre e dire che sono più sicure nel proteggermi dal Covid che se prendessi un vaccino", ha dichiarato. Redfield ha spiegato che alcuni americani potrebbero non avere una risposta immunitaria con la somministrazione di un vaccino. A suo avviso, gli Usa potrebbero mettere sotto controllo il virus nel giro di settimane se gli americani indossassero costantemente le mascherine.

Il distanziamento sociale e la mascherina aiutano l'economia, il cui corso dipenderà dalla capacità di contenere il coronavirus. Lo afferma Jerome Powell, il presidente della Fed.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie