Usa: eseguita la prima condanna a morte federale da 17 anni

Dopo il via libera da parte della Corte Suprema. Il condannato era accusato di aver ucciso una famiglia

Il governo Usa ha eseguito la prima condanna a morte federale dal 2003, dopo il via libera della Corte Suprema. Daniel Lee, 47 anni, un suprematista bianco di Yukon, Oklahoma, e' stato giustiziato con una iniezione letale nella prigione di Terre Haute, in Indiana. Era accusato di aver ucciso negli anni '90 una famiglia in Arkansas nell'ambito di un piano per realizzare una nazione solo bianca. "Non l'ho fatto, state uccidendo un innocente", ha detto prima dell'esecuzione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie