Cremlino, non consideriamo le parole di altri Stati

La polizia avverte: "Non partecipate a proteste non autorizzate"

Il Cremlino respinge le preoccupazioni dell'Occidente per le condizioni di salute di Alexey Navalny. "Non recepiamo in alcun modo le dichiarazioni fatte dai rappresentanti di altri Stati", ha sottolineato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, come riporta la Tass.
    In vista della mobilitazione di massa annunciata per mercoledì a sostegno dell'oppositore in carcere, il ministero dell'Interno russo ha invitato a non partecipare a manifestazioni non autorizzate. E, come riferisce l'agenzia Interfax, ha dichiarato che le forze dell'ordine "non permetteranno una destabilizzazione della situazione e prenderanno tutte le misure necessarie per mantenere l'ordine nelle regioni del Paese".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie