Quasi tutta l'Europa sospende i voli con la Gran Bretagna

Per la nuova variante del coronavirus

La nuova variante del coronavirus e le ultime misure nazionali imposte per farvi fronte come quelle sul trasporto di passeggeri e merci e dal Regno Unito. Sono stati i temi della riunione degli esperti Ue, convocata dalla presidenza tedesca. I partecipanti si sono scambiati informazioni e hanno dato il loro sostegno ad un'azione rapida verso un approccio coordinato dell'Ue in relazione alle misure applicate ai collegamenti con il Regno Unito. Lo si apprende a Bruxelles. Gli Stati membri hanno anche sottolineato l'importanza di mantenere aperte le frontiere all'interno dell'area Schengen. Riguardo all'approccio coordinato gli esperti hanno chiesto orientamenti alla Commissione. Nel corso della riunione si è discusso anche di un'altra questione importante per gli Stati membri, quella relativa al rimpatrio dei cittadini e dei residenti legali che desiderano tornare dal Regno Unito. Lo si apprende a Bruxelles. Gli esperti dei 27 si riuniscono nell'ambito del meccanismo di risposta alle crisi (IPcr), un organo creato circa un anno fa proprio per coordinare le azioni europee in casi di emergenze

Ecco una lista dei Paesi europei che finora hanno imposto restrizioni sui viaggi dalla Gran Bretagna in seguito alla scoperta della variante del coronavirus nel Paese. Francia (per 48 ore); Olanda (fino all'1 gennaio); Danimarca (48 ore); Norvegia (48 ore); Belgio (24 ore); Italia (fino al 6 gennaio); Austria (non è chiaro fino a quando); Germania (non è chiaro fino a quando); Bulgaria (fino al 31 gennaio); Lituania, Estonia e Lettonia (fino al 31 gennaio); Repubblica d'Irlanda (48 ore), Romania (fino ai primi di gennaio); Svizzera (fino a nuovo avviso). La Spagna non ha ancora annunciato nessun bando sui voli ma ha chiarito che lo farà se non sarà trovata una risposta comune europea alla minaccia della nuova variante. Il Portogallo farà rientrare portoghesi e residenti ma solo con un test del Covid negativo. La Svezia si prepara a delle misure restrittive verso il Regno Unito ma non ci sono ancora i dettagli. La Repubblica Ceca e la Grecia impongono la quarantena a chi è rientrato dalla Gran Bretagna nelle ultime 24 ore. 

Il Canada sospende i voli dal Regno Unito, per la variante britannica del Covid-19. Lo riportano i media canadesi, citando una circolare del ministero dei Trasporti.

L'Argentina e la Colombia hanno annunciato la sospensione a partire dei voli da e per la Gran Bretagna a causa delle notizie riguardanti la presenza in quel Paese di una mutazione del Covid-19. Rendendo nota la decisione, il ministero della Salute argentino ha indicato che l'unica eccezione "riguarda l'arrivo oggi alle 9 (le 13 italiane) di un volo di British Airways, i cui passeggeri e membri dell'equipaggio dovranno in ogni caso compiere una quarantena di sette giorni". In una intervista televisiva, il ministro della Salute, Ginés González García, non ha nascosto la sua preoccupazione per quanto accade in Gran Bretagna e anche per l'aumento dei contagi nei Paesi vicini all'Argentina. Intanto una simile misura è stata anche annunciata a partire da oggi in Colombia dal presidente Iván Duque, il quale ha precisato che tutti i passeggeri giunti negli ultimi otto giorni dalla Gran Bretagna dovranno osservare una quarantena di 14 giorni. Lo stesso, ha aggiunto, dovranno fare i passeggeri che arrivino in Colombia e nelle due settimane precedenti abbiano visitato una località britannica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie