Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Africa
  4. L'Algeria cede, l'inglese sarà insegnato dalle scuole primarie

L'Algeria cede, l'inglese sarà insegnato dalle scuole primarie

Il presidente accoglie le richieste di accademici e laureandi

L'inglese sarà insegnato nelle scuole primarie in Algeria entro la fine dell'anno. Lo ha annunciato il presidente dell'ex colonia francese, Abdelmadjid Tebboune, che ha ceduto alle crescenti richieste di laureandi e accademici, scrive la Bbc online.
    "Il francese è un bottino di guerra, ma l'inglese è una lingua internazionale", ha detto il presidente durante un'intervista alla tv di Stato che sarà trasmessa integralmente questa sera. Al momento, l'inglese si impara solo nelle scuole secondarie.
    L'Algeria ha ottenuto l'indipendenza dalla Francia nel 1962, dopo una sanguinosa guerra durata otto anni che continua a complicare le relazioni tra i due Paesi. L'uso continuato del francese nelle istituzioni e nell'amministrazione degli affari è sempre stato un argomento delicato. L'arabo e il tamazight, parlato dalla minoranza amazigh o berbera, sono le lingue ufficiali del Paese.
    Ma accademici e laureandi hanno sempre sostenuto che l'inglese dovrebbe essere la lingua principale poiché è quella di insegnamento all'università per chi studia medicina e ingegneria. Secondo l'attuale piano di studi, l'inglese viene offerto agli studenti della scuola secondaria a partire dai 14 anni, mentre il francese viene insegnato agli alunni a nove anni.
    All'inizio degli anni '90 era stata lanciata un'iniziativa simile, che prevedeva che i genitori avessero il diritto di scegliere tra il francese e l'inglese per i loro figli alle scuole medie. Ma l'iniziativa suscitò indignazione in Francia e una lobby filo-francese all'interno del governo algerino chiese di abbandonare il programma. Alla fine il ministro dell'Istruzione venne rimosso.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie