Covid: 27.000 casi in Argentina, nuovo record giornaliero

Allarme per carenza di disponibilità di letti in rianimazione

    Le autorità sanitarie argentine hanno fornito ieri un nuovo bilancio di contagi da Covid-19 per le ultime 24 ore, e la cifra di 27.001 casi registrata costituisce un nuovo record assoluto da quando è scoppiata la pandemia lo scorso anno. Lo riferisce l'agenzia di stampa Telam.
    L'allarme è forte perché la maggior parte dei contagiati si trovano a Buenos Aires, e soprattutto nella sua provincia, dove il settore privato ha reso noto di aver raggiunto la pressoché totale saturazione delle unità di rianimazione. La situazione negli ospedali pubblici, invece, non ha raggiunto ancora il punto di allarme. Il governatore provinciale di Buenos Aires, Axel Kiciloff, sta studiando il da farsi e continua a confrontarsi con quello della capitale, Horacio Rodríguez Larreta, non escludendo una misura di emergenza di 15 giorni di lockdown rigido.
    Il bilancio dei contagi dall'inizio dell'emergenza in Argentina è di 2.579.000, mentre i 217 morti dell'ultima giornata hanno portato il totale dei decessi a quota 58.174. La campagna di vaccinazione continua senza sosta, e secondo l'Osservatorio pubblico che segue in tempo reale il processo di immunizzazione, alle 18 di ieri 5.696.664 persone erano state vaccinate, di cui 4.946.226 con una dose e 750.438 con entrambe le dosi previste.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie