Medvedev, per Usa export democrazia è diventato boomerang

'Non vogliamo Usa nei guai, generano instabilità'

"Le tecniche precedentemente utilizzate da Washington per la democratizzazione di altri Paesi si sono rivelate un boomerang". Lo ha scritto il vice capo del Consiglio di Sicurezza russo ed ex presidente Dmitry Medvedev in un editoriale pubblicato sul sito della Tass.
    "La guerra civile 'fredda' che imperversava negli Stati Uniti da qualche mese ha raggiunto il suo culmine", ha aggiunto sottolineando che la Russia non vuole che "gli Stati Uniti abbiano problemi per ragioni pratiche". "Tali problemi creano ondate d'instabilità che ci sommergono". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie