L'Ue rinnova regime sanzioni contro l'Isis e al Qaeda

Decisione presa alla luce della minaccia terroristica in corso

Il Consiglio dell'Ue ha rinnovato oggi il regime di sanzioni dell'Unione europea contro l'Isis e Al-Qaeda e il relativo elenco di persone soggette a misure restrittive per un altro anno fino al 31 ottobre 2021. La decisione è stata presa alla luce della minaccia terroristica in corso.
    Le sanzioni dell'Ue consistono in un divieto di viaggio verso l'Unione europea e un congelamento dei beni per i singoli e anche per gruppi ed entità. Inoltre, alle persone ed entità dell'Ue è vietato mettere fondi e risorse economiche a disposizione di coloro che figurano nell'elenco. Cinque persone sono attualmente soggette a misure restrittive.
    L'Ue è stata in grado di adottare autonomamente misure restrittive contro l'Isis e Al-Qaeda e le persone, i gruppi, le imprese e le entità ad essi associate, dal settembre 2016.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie