Coronavirus: in Israele coprifuoco in 40 città

In Francia anche Strasburgo tra aree dove sono ammesse misure 'rafforzate'

Il governo israeliano ha deciso in tarda serata di imporre il coprifuoco notturno su 40 città del Paese, dichiarate zone rosse, per contenere il contagio da coronavirus: a partire da domani, lunedì, le persone dovranno restare a casa dalle 19 alle 05 del mattino. Lo scrive il sito del Jerusalem Post. Il comitato ministeriale ha deciso inoltre - scrive il giornale - che le scuole saranno chiuse tranne alcuni istituti. Gli assembramenti di oltre 10 persone sono vietati al chiuso, di 20 all'aperto.

Altri sette dipartimenti francesi sono stati classificati come 'zone rosse' ad alto rischio coronavirus, portando a 28 il numero delle aree in cui è possibile adottare "misure rafforzate" per contenere la pandemia. Un apposito decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, con efficacia 'immediata' Si tratta dei dipartimenti Nord, Basso Reno, Senna Marittima e Côte-d'Or, quattro dipartimenti che comprendono grandi città come Lille, Rouen, Le Havre, Strasburgo e Digione, più due dipartimenti della Corsica (Corsica- Sud e Haute-Corse) e l'isola della Reunion, nell'Oceano Indiano. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie