Paura per l'uragano Hanna, Texas flagellato da venti

Blackout per 250.000 persone. Alle Hawaii allerta per Douglas

    Hanna si scaglia sul Texas con tutta la sua forza di uragano di categoria 1, il primo della stagione. Con venti a 150 chilometri orari si abbatte sul sud dello stato gia' in difficolta' per il coronavirus. Le forti piogge causano ingenti danni: 250.000 persone sono al buio e molte case sono state distrutte.
    L'allerta e' massima anche per il timore di tornando che Hanna potrebbe causare. "Ogni uragano rappresenta una sfida enorme. Questa sfida e' oggi complicata e resa piu' difficile dal fatto che si abbatte su una delle aree dello stato piu' colpite dal coronavirus", afferma il governatore del Texas, Greg Abbott. Di solito, aggiunge, e' in momenti come quelli di un uragano che si sceglie di "stare insieme alla propria famiglia per cercare di rispondere all'emergenza. Ma lo stare insieme continua a offrire al Covid-19 la possibilita' di trasmettersi da persona a persona".
    Con Hanna molte aree del Texas si attendono fino a 2,1 metri di piogge torrenziali e inondazioni, soprattutto nell'area di Rio Grande Valley. I pompieri e le squadre di primo soccorso lavorano ininterrottamente per aiutare chi e' in difficolta', in particolare coloro bloccati nelle proprie abitazioni. Operazioni complicate dalla mancanza di elettricita' che, al momento, e' un problema che non si puo' affrontare: per gli addetti ai lavori e' infatti troppo pericoloso intervenire a causa della velocita' dei venti e delle piogge.
    "L'uragano Hanna ha dato un duro colpo al nostro sistema. Siamo pronti a ricostruirlo ma non possiamo farlo fino a che non sara' sicuro. Preparatevi a dei blackout prolungati", spiega la Magic Valley Electric Cooperative, responsabile del servizio elettrico nell'estremo sud del Texas. Con il passare delle ore Hanna sta pero' perdendo progressivamente forza e si appresta a entrare in Messico come tempesta tropicale.
    L'allarme pero' in Texas resta alto: un altro potenziale sistema tropicale si sta formando nell'Atlantico e sembra orientato a seguire la stessa traiettoria di Hanna. Intanto scatta l'emergenza anche alle Hawaii per l'uragano Douglas, che si fara' sentire soprattutto sull'isola di Ohau, dove si trova Honolulu. Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza, autorizzando di fatto la Federal Emergency Management Agency, la protezione civile americana, a coordinare gli sforzi e fornire l'assistenza necessaria.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie