• Cina - Pechino apre 73 siti turistici, ma distretto centrale 'a rischio'

Cina - Pechino apre 73 siti turistici, ma distretto centrale 'a rischio'

20 aprile

Redazione ANSA PECHINO

 Pechino vuole riaprire fino a 73 siti turistici, pari al 30% visto che gli altri 165 restano chiusi, ma dichiara il distretto centrale di Chaoyang, gran parte della parte orientale della città, tra le aree a rischio del Paese.
    I segnali, all'apparenza contraddittori nella capitale, sono legati a un documento del Consiglio di Stato che ha inserito Chaoyang nelle zone di vigilanza dopo un caso di contagio da coronavirus che potrebbe aver diffuso il virus, suscitando un po' di panico generale, a giudicare dai commenti corsi veloci su internet. Il Comitato permanente del Politburo ha dichiarato solennemente che Pechino è da difendere a tutti i costi.
    Intanto, i siti turistici riaprono con una decisione legata al miglioramento della pandemia da Covid-19, interessando soprattutto tre distretti periferici della capitale: lo Yanqi Lake e la gola di Qinglong a Huairou, il monte Yunmeng a Miyun, il Yeyahu National Wetland Park e il parco dell'International Horticultural Exhibition a Yanqing, nonché tutti i tratti della Grande Muraglia compresi nelle tre zone amministrative.
    La città riaprirà le operazioni nei siti panoramici e di esercizio fisico in modo ordinato e sicuro, ha assicurato la municipalità. Sempre che non maturino sorprese.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Modifica consenso Cookie