Ecuador: ordinato arresto vicepresidente

Per tangenti. Jorge Glas annuncia, ubbidiro' a ordini giustizia

QUITO - Il massimo tribunale dell'Ecuador ha ordinato oggi l'arresto del vicepresidente Jorge Glas, coinvolto in una inchiesta giudiziaria su tangenti pagate dalla multinazionale brasiliana Odebrecht. Glas ha annunciato che ubbidira' alle disposizioni della corte. La Corte Nazionale di Giustizia (Cng) ha accolto la richiesta di arresto presentata dal procuratore, secondo il quale esiste un reale pericolo di fuga del vicepresidente. ''Ubbidisco ma protesto contro questo affronto alla mia persona, perche' ho ancora fiducia che la giustizia prevarra' e io provero' la mia innocenza'', ha scritto Glas in una serie di messaggi su Twitter
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie